fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
3 luglio 2017

Bravi Tutti

LA RUOTA DELLA SFORTUNA

12 maggio 2017 - Orzorock Music

Chiamato alla prova del secondo album, il quartetto piacentino Bravi Tutti non tradisce le aspettative. “La Ruota della Sfortuna” (uscito per Orzorock Music) è un classico disco punk-rock melodico dalle tematiche e dai suoni prettamente adolescenziali, che ammicca con convinzione al sound californiano degli anni ’90 (Green Day, NOFX, Lagwagon a volontà, ma si sente forte anche l’influenza nostrana di Punkreas, PornoRiviste e affini) e allo ska-punk di Rancid, Operation Ivy, Ska-P e compagnia. Il grande pregio di questo genere, di cui i Bravi Tutti sono pedissequi espositori, è quello di essere naturalmente coinvolgente, orecchiabile e molto divertente. Il quartetto emiliano, dunque, è  andato sul sicuro trattando con l’irresistibile energia pop-punk temi che loro stessi amano definire “socio-demenziali”. Ecco quindi che si passa dall’integrità di alcune storiche band della scena “alternativa” italiana sacrificata alla politica sull’altare del danaro (La Festa del PD) ai racconti in prima persona di episodi della vita vissuta di una band emergente (Flop, Gabriele), passando per l’alienazione nel mondo del lavoro (Aspettativa, Mutua) e testi semplicemente demenziali o narrativi (Egidia, Roberto, Frankie Ha l’NRG).

 

I brani più interessanti dell’intero disco, però, rimangono quelli più “impegnati”, in cui tematiche di una certa serietà si fondono con lo stile satirico della band. Molto ben riuscito il primo singolo Leone Da Tastiera, in cui la band descrive con grande ironia il fenomeno degli “haters” sul web (sfogare sui social le proprie frustrazioni, pregiudizi sull’immigrazione e proporre drastiche soluzioni ai mali della società). Sulla stessa lunghezza d’onda anche Daniele La Ronda: quando qualche privato cittadino si crede “giustiziere” e tutore dell’ordine, esercitando metodi non esattamente pacifici. Un disco certamente non memorabile, ma che si ascolta più di una volta con molto piacere: ci sentiamo di consigliarlo a tutti coloro che non hanno mai voltato le spalle al loro spirito di puro divertentismo adolescenziale.

Riccardo Resta

Social     Orzorock Music    


Audio

Video

Inizio pagina