fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
6 agosto 2015 ,

Barito Prince

LA BESTIA DI COMPLEANNO

1 marzo 2015 - Autoproduzione

Barito Prince LA BESTIA DI COMPLEANNOLa bestia di compleanno” è l'album di esordio di Barito Prince, la one man band impersonata da Mic Roma che si presenta con un lavoro basato su una scrittura abrasiva ed anarchica. Il disco è stato registrato presso il Casamate Studio di Pontecutrone ed interamente suonato dal Nostro, che è anche l'autore dei testi. Otto tracce di irriducibile e rabbiosa ironia con cui si delinea un ritratto impietoso della nostra società che non fa prigionieri. Il suono è volutamente sporco, tutto basato sui riff di una chitarra saturata a cui si aggiunge una ritmica basilare costituita dal battito di un charleston e di una cassa. Fin qui tutto bene, se non fosse che l'ascolto dell'album manifesta i forti limiti di una scelta artistica che punta su un suono inizialmente interessante ma che alla lunga, nonostante la bontà dei propositi, genera un effetto complessivamente monocorde con la sensazione di attendere da un momento all'altro uno scatto che non arriva. Tuttavia, non mancano le idee. Si prenda, ad esempio, il blues urticante di Pallottola che mutua quel suono rude che ha fatto la fortuna dei primissimi Black Keys, così come la successiva Porno Dog con il suo incedere cupo e metallico. Da segnalare, ancora, Surfista Principino, uno dei pezzi più riusciti della tracklist insieme al brano A Tavola, in cui i toni apocalittici del riff sabbattiano servono a descrivere il rigetto verso ogni forma di fascinazione del potere. La chiusura è affidata allo pseudo grindecore di Salice Terme, una sorta di Napalm Death in versione busker. La bestia di compleanno è un disco che denota qualità e talento con una prospettiva di crescita, ma che oggi patisce un radicalismo troppo dispersivo.

Giuseppe Rapisarda

Audio

Inizio pagina