fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
15 marzo 2017 , ,

Ju Bhota

KALI YUGA

27 novembre 2016 - Autoproduzione

Tutti a bordo per l'esplorazione di territori assolati di Mediterraneo insulare, afro-beat e funky voodoo. “Kali Yuga” è un jazz rock assai strumentale che funziona come una lontana discendenza dei Napoli Centrale catapultati nell’era dei robot e dei palmari. Lucido, con finiture smaltate; a volte dispersivo e dal sentimento fin troppo distaccato. Ma assemblato con classe consumata e contagiosa ritmica da black music, un George Clinton in trasferta tra i sintetizzatori di un Moroder della scena indie.

 

jubhotafoto2Meno carnale di quanto di simile ascoltato, per esempio, nelle “Parabolas” degli Adam Carpet, più digitale e compresso con panorami da colonna sonora per avventure amazzoniche di un Indiana Jones in versione Nintendo. Resta il buon prodotto artigianale di un ammirevole e preparatissimo multistrumentista, che si disimpegna alla grande tra batterie Roland, chitarre elettriche e semiacustiche, basso Ibanez e, soprattutto, interfacce audio a 56 canali.

Giovanni Capponcelli

Official     Social    


Audio

Video

Inizio pagina