fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
12 dicembre 2017 ,

Mike Messina

INTORNO A ME

Settembre 2017 - Autoproduzione-Distribuzione Tunecore

messina Cover frontIntorno a me” è il lavoro d’esordio di Mike Messina, sfornato non appena l’autore ha raggiunto la metà della sua vita, ma non è stato lui a mettere su il disco, si è autodeterminato. Così si esprime il cantautore palermitano classe 1981 riguardo “Intorno a me”, l’album pubblicato lo scorso settembre 2017. Le influenze di Battiato e De Gregori appaiono chiare ascoltando i quattordici brani e anche quelle di Beatles, Genesis e del più contemporaneo Max Gazzè. Il brano d’apertura Non so più ha un ritmo incalzante che fa da tappeto ad una voce calda e acuta, e tastiera elettrica. Con Apertamente immeritato vengono a galla le somiglianze vocali di Messina con i pezzi più pop di Battiato, protagonisti sono la rabbia e i risentimenti verso chi tradisce. La title-track è una pausa lenta e più rock, il riff di chitarra iniziale fa assumere al brano tinte più cupe e introspettive. L’uomo a pezzi è pura poesia, raccontando la solitudine di un uomo che sembra composto da organi evanescenti e deboli, sull’orlo della rottura, restando immobile per paura di infrangersi mentre attorno a sé il mondo vive. Questo scenario rappresenta la vita degli emarginati, delle persone isolate che sopravvivono nascosti agli occhi dei passanti.

Ed è proprio vivendo nella cecità che si giunge all’autocommiserazione (Ammissione di responsabilità), ad un’auto-assegnazione di colpe che non potranno redimerci dagli errori ormai commessi. Il cuore messina 17190775_388803038158064_6352054102231814148_ndell’album è Martina, un inno alla gioventù, alla spensieratezza e al potere di volare con la mente, liberi dagli stratagemmi dell’esistenza. Con i suoi toni vivaci e il sound elettronico Martina è anche il primo singolo estratto dall’album. L’eco del primo Battiato torna ancora in Perle (nei mari) e viene da pensare che l’aderenza eccessiva di Mike Messina al cantautore catanese danneggi  l’idea che l’autore ha della sua stessa musica. Ma Intorno a me  è comunque un buono e compatto lavoro d’esordio. Un filo rosso connette ogni brano:  solo ciò che è estraneo, casuale ed istantaneo condurrà l’uomo alla scoperta della verità. Mike Messina è un cantore di storie: grazie al supporto di  musica elettronica è riuscito a mettere in scena i suoi personaggi. 

 

Elisabetta Di Cicco

Video

Inizio pagina