fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
23 febbraio 2013 ,

Hellettrik

HELLETTRIK

2012 - Autoproduzione

hellettrikGli Hellettrik sono un classico power-trio che suona rock-blues e vengono da Catania. Fin dal primo brano è chiaro che l'hard-rock dei settanta è la loro religione: Led Zeppelin, Deep Purple, Free la sacra trinità, senza scordare moderni apostoli del verbo elettrico come i Wolfmother. Il fatto è che suonano alla grande: l'apertura (Downtown) è un blues lento e fangoso con tanto di voci filtrate, mentre la successiva Your mind attacca con un ritmo quasi funky per poi omaggiare i mostri sacri di cui sopra con un caldo hard-rock-blues che sgroppa in puro stile 70's. Flight of colt è ancora elettrica e pungente ma i toni si fanno più malinconici e si può apprezzare al meglio l' eccellente lavoro strumentale: un grandissimo brano anche per la parte vocale, appassionata e personale. 

 

Ready è notturna e atmosferica, fumosa e lenta, con la voce (splendida) che si contrappone al tema sonoro: impressionante la qualità delle composizioni che si mantengono di alto livello fino alla fine. Addirittura un pezzo come Something new si avvale anche di un afflato psichedelico non lontano da quello di doorsiana memoria, dilatando la melodia e supportandola con una struttura ritmica quasi tribale: qui ci si allontana dal puro hard-rock 70's per fonderlo con un garage moderno e potente. Il finale è da mozzare il fiato: Leave the town evoca di nuovo i migliori Wolfmother, End of choice si colloca a metà strada fra Led Zeppelin e Free con qualche poderosa virata heavy metal vecchia scuola, mentre la conclusiva Under the line è ancora un ottimo blues lento. Talento tecnico sopra la media, potenziale notevolissimo, melodie e arrangiamenti di grandissimo gusto: davvero pazzeschi.

Andrea Fornasari

Video

Inizio pagina