fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
3 marzo 2017 ,

Berardo + Madaski

GRAN BAL DUB

20 gennaio 2017 - Autoproduzione

Può esserci accostamento più improbabile di quello tra musica occitana e dub? Probabilmente no. Ecco perché al progetto Gran Bal Dub, firmato da Sergio Berardo (dei Lou Dalfin) e da Madaski (il guru del dub italiano, mente degli Africa Unite), il primo aggettivo che viene naturale accostare è “coraggioso”. E, come spesso accade, il coraggio paga. Perché questo disco è veramente strano, ma di una stranezza positiva e interessante. A sentirlo e risentirlo, il suono della ghironda, strumento tradizionale tipico della Linguadoca, di Berardo unito alla tempesta elettronica di Madaski ha un suo perché, ancor più affascinante grazie all’incontro di due mondi così lontani. Se poi a sovrastare questo mix si aggiungono il violino di Chiara Cesano e la fisarmonica di Roby Avena, il gioco è fatto. Lungo tutte le sei tracce (caratterizzate anche dai testi dialettali, tranne che per le rivisitazioni di standard occitani quali Famous Wolf e Brandles de Chevaux), l’ascoltatore è costantemente combattuto fra muovere la testa su e giù a ritmo dub, o invitare la più graziosa dama di corte al centro del salone per un ballo scatenato, magari dedicandole qualche verso in francese d’Oc.
"Gran Bal Dub" resterà, probabilmente, un unicum, un esperimento impossibile da replicare e che col tempo assumerà ancora più valore. Per il momento, a Berardo e Madaski va un grande plauso e il consiglio è di ascoltare il disco (il download è gratuito sul sito granbaldub.com) per verificare la bontà del risultato finale.

Riccardo Resta

Official    Social  


Audio

Video

Inizio pagina