fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
24 settembre 2017 , ,

Rough Enough

GET OLD AND DIE

2016 - TheKidsAreAlright Records

rough enough 15178066_1564179750262523_5600611325583338979_nGet Old and Die”, disco d’esordio del duo alternative siciliano Rough Enough trasuda freschezza, energia e ritmo. Le chitarre di Blob, all’inizio, sprigionano energia grunge, una voce giovanile sputa frasi sull’avvenire con verace approccio punk e la batteria avanza pesante. Nei riff di chitarra ammalianti di #42 risuonano White Stripes e i romani Bud Spencer and Blues Explosion. 19:05 è il brano più lento e introspettivo, si appoggia su un tappeto di chitarre che rendono l’atmosfera più introspettiva e sofferta. Suggestioni punk (e blues) riemergono con furore in Face the day, il primo dei tre brani in inglese.

 

rough enough 18222238_1808632845817211_333914737525496394_nI Rough Enough si muovono con tranquillità tra vintage punk, noise e grunge rock rinnovato da testi d’attualità e sound a tratti psichedelici. Per la cronaca il duo è composto da Fabiano Gulisano (chitarra, voce) e Raffaele Auteri (batteria, cori), si è fatto conoscere con il primo singolo Blob, ha aperto un concerto degli One Dimensional Man ed è prodotto in questo disco da Daniele Grasso (Afterhours, Cesare Basile, John Parish, Greg dulli, Niggaradio etc.).  I Rough Enough sono una coppia vincente e questo album lo dimostra a pieno. 

 

Elisabetta Di Cicco

Audio

Video

Inizio pagina