fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
16 marzo 2018 , ,

Babel Fish

FOLLOW ME WHEN I LEAVE

2 marzo 2018 - Tempura Dischi

Interessante lavoro questo "Follow Me When I Leave" della giovane band modenese Babel Fish e realizzato grazie al premio vinto al concorso per band emergenti Let's Rumble nella primavera del 2017. Quattro i brani presenti, uno strumentale e gli altri cantati in inglese dal chitarrista Gabriele Manzini; completano l'organico l'altro chitarrista Edoardo Zagni, Giordano Calvanese alla batteria e Matteo Vezzelli al basso. La musica dei Babel Fish è riconducibile a quella miscela di post rock e shaoegaze che è forse lo stile che più di ogni altro riesce a esprimere il malessere e il disorientamento dei giovani di oggi. Ecco così che la prima traccia Morning Birds si ammanta di malinconiche atmosfere fino a sfociare nello sferragliante, elettrico finale, anche TGD inizia con liquide atnosfere pregne di irrealtà, con un testo di penetrante inquietudine ( «I got hurt with my consent», «While I'm crawling on the ground/and maybe I like that»), per salire lentamente di intensità. La strumentale Veins è più tipicamente post rock, sulla scia degli Eleventh Dream Day, e l'ultima traccia, quella che dà il titolo all'ep, ripete, lungo i suoi sette minuti in cui si alternano suoni più rarefatti e impennate elettriche, quel senso estenuato del vivere e quelle immagini di ruvido spaesamento fra il nulla e la rabbia che sono un po' il filo conduttore di questo promettente lavoro.

Ignazio Gulotta

Social      Tempura Dischi   


Audio

Video

Inizio pagina