fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
20 novembre 2012 , ,

Psycho Frog

EARLY RECORDINGS

2012 - Autoproduzione

psycho frog“Attac e registr!”: è in questo colorito stretto slang pugliese, anzi barese, che Gianvito Pietanza, giovanissimo chitarrista del trio Psycho Frog (sono di Mola di Bari) mi ha introdotto al significato di Early Recordings”, titolo di questo loro secondo lavoro di sette brani disponibile in bandcamp/free download, secondo le strategie adottate dalle giovani e giovanissime bands che si affacciano alla ribalta, che hanno pochi soldi (a volte zero!), ma ugualmente vogliono far conoscere il loro lavoro in modo rapido e sicuro.  Pochissimi mezzi quindi mi diceva Gianvito, brani registrati in presa diretta in un piccolo studio del barese, ma vi assicuro che questo non pregiudica il risultato, anzi: i ragazzi pestano duro in The Chop, Like a Dog, Summer Girl ma soprattutto in That's What I Need, ai limiti del noise e con un fuzz da sballo. Tutti i brani sono stati scritti da loro, energia da vendere,  esattamente a metà strada tra human punk ’76-77 (bei riff chitarristici, sezione ritmica essenziale e martellante di Elvio e Vincenzo, cori melodici di stampo power-pop), sana rabbia mod giovanile (avete presente “In The City”, l’esordio dei Jam?) e garage essenziale. 

 

In questo senso, rispetto all’esordio dell’inizio 2012 - recensito da Distorsioni – nello stagno a bassa fedeltà di queste tre ranocchiette baresi non v’è proprio nulla di brodo psycho, grande divertimento invece sì ed approccio musicale rude, pur rintracciando - a dirla tutta - nella voce solista del batterista Vincenzo D'Alessio più di una curiosa ed assolutamente naturale inflessione barrettiana. Questo era il mio convincimento di fronte ai due minuti e qualcosa dei brani di “Early Recordings” , fino a  quando mi sono imbattuto nei quasi cinque di Surf The Sun, e qui i ragazzi mi hanno davvero stupito e fatto capire che hanno due anime musicali!  Pietanza mi ha detto che in questo brano hanno sperimentato, a modo loro; il risultato è  strepitoso, e questa volta sì, l’appeal psycho è in grande evidenza. I tre scivolano – forse è più appropriato ‘surfano’ - intorno alla sfera incandescente  sulle onde di chitarre lisergiche, stridenti e metalliche, l’intrigante melodia iniziale intonata da Vincenzopsycho frog con stupenda indolenza ‘estiva’ si infrange disintegrandosi in amorfe risacche sonore  galattiche.

 

Mi gioco quello che volete che quando le tre ranocchiette hanno registrato Surf The Sun  avevano in testa – o avevano ascoltato da poco - l’album che Syd cappellaio matto fuori di testa incise al cospetto dei cancelli dell’alba insieme a Roger, Nick e Ric ed alla sua sei corde visionaria. Forse ho esagerato, e non per campanilismo ve l’assicuro, ma per autentico entusiasmo:  Surf The Sun è una delle tracce più notevoli io abbia ascoltato negli ultimi tempi. Nel sottobosco rock barese esiste anche una band sorprendente come gli Psycho Frog: non mi resta che consigliare loro di continuare in questa direzione  ‘sperimentale’ ma anche di trovare – sempre che lo vogliano - al più presto una pur se piccola etichetta che li accolga nelle sue braccia premurose.

 

 

PSYCHO FROG from Bari, Puglia, Italy:

Chitarra, voce: Gianvito Pietanza

Basso, voce: Elvio Lomele

Batteria, voce solista: Vincenzo D’Alessio

 

Pasquale Wally Boffoli

PSYCHO FROG:  "EARLY RECORDINGS",   13 Novembre 2012, Autoproduzione

 


PSYCHO FROG: EARLY RECORDINGS Bandcamp 

 

Psycho Frog Facebook         

Psycho Frog My Space

 

 

 

Video

Inizio pagina