fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
2 dicembre 2012

Raggi Ultraviolenti

E’ TUTTO UN FAKE!

2012 - Autoprodotto/IndieBox Promotion

RAGGI_ULTRAVIOLENTI_E_TUTTO_UN_FAKEGià  da un po’ di tempo i palchi italiani sono infiammati da una miriade di bands che si rifanno abbastanza direttamente a Derozer, Porno Riviste, Shandon e tutto quel  punk rock anni ‘90 molto attivo nei centri sociali in quegli anni. E così come i Neurodeliri   usciti con un ep qualche mese fa, anche i piemontesi Raggi Ultraviolenti ricordano  appunto quella scena, ma soprattutto i primi Punkreas in cui l’ironia si mescolava ad un buon  impegno sociale. Dopo la breve intro che apre le danze Fake, un gran bel calcio in culo  secondo me, musicalmente il miglior pezzo dell’album,  e  che ci introduce nel filo  conduttore di tutto l’album. “E’ Tutto Un Fake!” ovvero falso, sia nel modo di proporsi che nelle cose che dici. E così nel disco i nostri attaccano alcuni dei  peggiori vizi italioti, ed io non posso che apprezzare. Quindi giù alle veline et similia (Carriera da velina), giù ai nostri cari politici (Dentro il parlamento), alternati a momenti piu’ ironici come la previsione maya in 2012,  divertenti e cazzaroni  come Skandre  e La Mia Sbronza, più incazzati  (Rabbia Chiusa, Non Vorrei). Punk” fresco", veloce e combattivo con qualche virata verso lo ska: tutto questo “E’  Tutto Un Fake!”.

 

Tracklist:
01. Intro
02. Fake
03. Carriera da velina
04. Rabbia Chiusa
05. Non vorrei
06. 2012
07. Dentro il parlamento
08. Fumo negli occhi
09. Skandre
10. La mia sbronza
11. Clitoride

 

 

Marco Colasanti

Raggi ultraviolenti: "E’ tutto un fake!", 9 Ottobre 2012, Autoprodotto/IndieBox Promotion

 

Raggi Ultraviolenti

Indiebox    

 


Video

Inizio pagina