fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
8 dicembre 2013 ,

Matta Clast

DE MORBO

2013 - Autoproduzione

Matta Clast DE MORBOI Matta Clast potrebbero benissimo essere la reincarnazione dei Marlene Kuntz che furono, prima di perdere di vista la strada ispirata dei primi lavori. E' una fortuna allora che qualcuno abbia assimilato l'attitudine al rock di certe band, che sicuramente hanno aperto nuove strade musicali in Italia. La band perugina nel  loro ultimo lavoro, l'ep “De Morbo”,  non ci regala niente di nuovo in termini di sonorità e testi, ma non per questo i Matta Clast perdono appeal. De Morbo è un disco fulminante, duro, ruvido e nello stesso tempo elegante. Da Febbre, brano strumentale che apre l’ep, i brani (in tutto sei) registrati in presa diretta, si susseguono nevroticamente, legati a doppio filo in una contorsione di chitarre distorte e una voce malata che rende il disco non approcciabile al primo ascolto e non per tutti i gusti. Dopo il secondo ascolto però riesce a catturare e da lì in poi difficilmente si riesce a togliere il cd dallo stereo. Niente male se si considera che stiamo parlando di un Ep di soli sedici minuti.

Sisco Montalto
Inizio pagina