fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
13 febbraio 2015 ,

Carolina da Siena

KLOTHO

2015 - Piccola Bottega Popolare

Carolina da Siena KLOTHO "Klotho" è l'album d'esordio di questa interessante cantautrice biscegliese, giovane e con le idee chiare. Lavoro umorale nel quale Carolina da Siena riversa urgenza e rabbia, ma anche amore e malinconia esistenziale, come si evince dal violoncello di Brucia, brano d'apertura che piglia l'abbrivio romantico per poi cedere il passo ad un rock melodico e robusto, non lontanissimo da una certa matrice che riporta alla Carmen Consoli dei primi tempi. L'assetto generale è piuttosto scarno nelle strutture, ma elegante e raffinato: Pezzi di gente ha un ritmo saltellante e un testo ironico, un sarcasmo che tornerà spesso nella trama narrativa del disco. 

 

Da una parte le piccole e grandi delusioni della vita, dall'altra i necessari compromessi quotidiani: patti che Caterina sembra digerire a fatica; la strascicata e dolente Vorrei che tu non lascia dubbi a proposito. Il folk-rock e la ballata acustica sono senz'altro le coordinate sulle quali si regge “Klotho”, eppure Ci stanno uccidendo possiede un piglio punk-rock ecologista e un tono declamatorio vicino al Pierpaolo Capovilla intento nella denuncia sociale; e notevole è la partecipazione emotiva sprigionata dalla cantautrice in Forse no. La seconda parte dell'album riserva ancora qualche sorpresa: la scura e intensa Balla, la poesia blues di Notte e l'indie-rock d'effetto di Zona morale grigia. Si chiude con la più rarefatta e morbida dell'intero lotto: in Luce spenta sul perché è il passo felpato a fare da padrone. Senza dubbio un buon lavoro d'insieme che fa ben sperare.

 

Andrea Fornasari

Uscita: 20 gennaio 2015

 

Facebook


Audio

Video

Inizio pagina