fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
25 novembre 2017 , ,

Ellis Cloud

BORN IN THE 20’S

17 ottobre 2017 - Autoproduzione

Una vera antitesi quella tra gli scenari fantascientifici e futuribili descritti nei testi cantati in inglese da Ellis Cloud (Riccardo Lo Faso da Palermo) e la sua musica che flirta con le annose “antichità” e i profumi caraibici del reggae e dello ska. Album d’esordio, diciamolo subito, riuscitissimo nella sua completezza, tra momenti scanzonati, altri più riflessivi e altri ancora più apertamente divertenti dettati dalle pulsioni e dai ritmi saltellanti dello ska, e anche album paradigmatico di come un’ottima autoproduzione (Gabriele Plescia e lo stesso Lo Faso) con arrangiamenti ricchi e intelligenti e suoni bellissimi, non abbia niente da invidiare a soluzioni mainstream o edite da etichette blasonate considerate più professionali.

 

Dieci brevi “canzoncine” per poco più di mezz’ora che più di una volta e in diversi momenti sfiorano la delizia come nel delicato solo di chitarra di So Young (Lorenzo Passalacqua) o nello swing scanzonato di New Flying Socks. Fermenti pop che si abbronzano al sole di Giamaica e dintorni, portatori di grande piacevolezza e realizzati con capacità e ottima fattura. Resta opinabile la scelta di primo singolo apripista della pur bella Walk On Water a fronte dell’accattivante e irresistibile Street Star che apre un album gradevolissimo che piace, diverte, e non ci si stanca di ascoltare.

Maurizio Pupi Bracali

Social   


Audio

Video

Inizio pagina