fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
13 gennaio 2016

Livia Ferri

A PATH MADE BY WALKING

30 novembre 2015 - BUM! / M.I.L.K.

Livia Ferri A PATH MADE BY WALKINGSecondo capitolo questo "A Path Made by Walking" della storia artistica ed umana di una fra le songwriters più interessanti ed emozionalmente coinvolgenti del panorama musicale italiano. A distanza di tre anni dalle oscure e splendide note di “Taking Care” Livia Ferri ci offre 46 minuti di autentica poesia sonora. Vita in musica e versi che in superbi intarsi si spronano reciprocamente nell’incedere pittorico dei brani. Una voce madida di vita vissuta, una chitarra pregna di stupore, perizia e geometriche, spigolose alchimie ritmico melodiche. Hyperbole e The boss aprono alla grande un disco che definire solo folk/rock è difficile. Ani Di Franco aleggia pulsante e misterica, ma già Dots ci lascia orientare in direzione West Coast ’60 verso quel capolavoro assoluto che fu “If I could only remember my name” di David Crosby la cui aura ritroviamo nella bellissima Gratitude. Passione, talento e studio. Coadiuvata da un team oltremodo valido l’artista romana naviga serena nelle burrascose acque del vivere suonando. Un viaggio musicale che dal gennaio al novembre del 2015, ogni 45 giorni, ha visto pubblicato ogni pezzo fino alla globale uscita in CD e vinile.  Molto bello l’Artwork di Martha The Horst. Davvero un bel disco.

Maurizio Galasso

Official      Social 


Audio

Video

Inizio pagina