Fermoposta → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
2 novembre 2014

Mercutio

Back to Nowhere

2014 - Mazepa Records

artwomercutio rks-000084346842-vr4o65-t200x200Ci sono gruppi che nascono con un ampio bagaglio e al primo album fanno centro. Shed your Skin: note calde, riff geniali, stacchi di basso stracarichi di potenza e arpeggi ammiccanti, tutto bilanciato dentro la grande storia del rock internazionale, i Mercutio aprono così “Back to Nowhere”, l’album che potrebbe lanciarli nell’orbita delle migliori rock band del momento. Band che si è formata tra Londra e Roma, ha trovato subito molti consensi al primo EP uscito nel 2011, semifinalisti al Surface Festival di Londra ed all'Indie Week Ireland. Sulla loro strada gente come Andy Wright (Jeff Beck, Simple Minds) e il Brit Award 2014 Alan Moulder produttore dei Foo Fighter, Nine Inch Nails ed Alice in Chains.  

 

Mercutio-400x400Risultato: alternative rock allo stato puro, quello più vicino al grunge americano con un pizzico di Radiohead. I Mercutio, come il personaggio shakespeariano, sanno dosare nel loro primo disco ufficiale aggressività e autentica poesia, lo testimoniano i mercutiolenti chitarra classica/voce No compromise e A part of Me. Anytime è magistrale come Hail the Night; The ghost that is you, Fake e Reason to Erase tolgono il fiato per le continue soluzioni strumentali. Veramente notevole la voce di Mirko, espressiva, ambrata, teatrale come il basso di Naz. Back to Nowhere è un disco che colpisce subito il segno, al primo ascolto: se poi i Mercutio saranno soltanto le solite comete passeggere, lo dirà il tempo.

Pietro Bizzini

Uscita: 1 Novembre 2014

 

Mercutio  

Mercutio - Facebook


Video

Inizio pagina