Migliora leggibilitàStampa
19 aprile 2013

RECORD STORE DAY 2013


Com’è ormai consuetudine, anche quest’anno si celebra in tutto il mondo il Record Store Day, giornata dedicata ai negozi di musica indipendenti, in cui etichette indipendenti e major, pubblicano edizioni inedite o alternative o ristampe in tirature più o meno limitate e distribuite esclusivamente negli shop che aderiscono all’iniziativa. Ed è così che ogni anno  il mese di aprile Record Store Day 2013si appresta a diventare, per i feticisti del vinile, ma non solo, un happy Christmas colmo di sorprese da far girare sul piatto. Ce n’è davvero per tutti i gusti, nessuno sembra tirarsi indietro di fronte alla causa per la salvaguardia del sacrosanto vinile, tanto che, al di là di quanto le finanze ci possano permettere, c’è da sbizzarrirsi anche con la sola immaginazione. La lista dei titoli è davvero infinita, per farsene un’idea basta andare a spulciare sul sito ufficiale del RSD e farsene un’idea (Vedi Qui). Tra le cose più suggestive da segnalarvi sicuramente la ristampa in versione picture del debutto dei Jesus and Mary Chain con tanto di poster, limitata a sole 1000 copie, il primo singolo del 1980 confezionato in un un doppio 7” per gli Husker Du. Un’extended version dell’ep di debutto dei Tame Impala in vinile rosso, mentre Ty Segall tributerà per la seconda volta Marc Bolan nel prosieguo di “Ty Rex 2”. La ristampa da parte dell’olandese Konkurrent di uno dei volumi della serie “In the fishtank” riguardante la collaborazione tra Low e Dirty Three (risalente al 2001), altra ristampa per il più che convincente debutto dei Porno For Pyros il gruppo di Perry Farrel dei Jane’s Addiction. L’inaspettata accoppiata di Moby e Mark Lanegan con il singolo “The lonely night” in edizione limitata. Rivede la pubblicazione a distanza di 10 anni anche “The last waltz” per The Band, in triplo vinile accompagnato da booklet.

 

Recupero nostalgico anche con il 7” pollici dei Pink Floyd in vinile rosa See Emily play/Scarecrow , l’EP “Five by five” del ’64 dei Rolling Stones, e Bob Dylan con la pubblicazione del singolo Wigwam del 1970 e inedita B-side Thirsty Boots, o la limitatissima replica del 7” degli Hawkwind contenente i brani Kings of speed/Motorhead. Record Store Day 2013Split tra Black Keys e Stooges a competere sulla storica No Fun. Tracklist segreta per “There goes the ice”, doppio album per Robyn Hitchcock. Interessante anche la proposta della Light In The Attic Records che pubblica due 7”, uno dei P.I.L. contenente Public Image/The cowboy song, e l’altro di Roky Erickson con Mine mine mind/Bloody hammer oltre alla ristampa del celebre “Deserted songs” dei Mercury Rev.  Se Iggy Pop era stato conclamato come ambasciatore dello scorso anno, per questa sesta edizione tocca a Jack White farsi portavoce della causa sul rischio di estinzione dei piccoli punti vendita e del vinile superato dall’era del digitale. E visto che la cosa non lo riguarda solo in quanto musicista, la sua etichetta, la Third Man Record pubblicherà una versione in doppio vinile di “Elephant” per festeggiare il decennale dall’uscita e a seguire l’etichetta inizierà un’operazione di recupero dedicata ai primordi del blues con 3 pubblicazioni riguardanti Charley Patton, Blind Willie McTell e The Mississippi Sheiks.

 

L’Italia, che quest’anno muove un passo in avanti rispetto alle scorse edizioni, contribuirà con vari eventi tra cui la proiezione in contemporanea di quello che è diventato il film ufficiale del RSD, Last shop standing – The rise, fall and rebirth of the independent record shop”, nelle città di Milano, Bologna, Napoli, Roma, Firenze e Torino. Il documentario ispirato dal libro omonimo e girato da Pip Piper, ripercorre l’evoluzione del record shop a partire dagli anni ’50 ad oggi  sottolineandone l’importanza, testimoniata anche da ospiti come Billy Bragg, Johnny Marr, Paul Record Store Day 2013Weller, Norman Cook. Sul versante discografico via alle ristampe di “Live in USA” della PFM, ben 4 album di Lucio Battisti (“Hegel”, “Cosa succederà alla ragazza”, “La sposa Occidentale” e “Images”), triplo vinile per i Litfiba “Trilogia 1983 – 1989 (Live 2013)”, mentre Lilith and The Sinnersaints con il 7” Bourballad / The Story ( Of Little Louise ) e i Calibro 35 anche quest’anno non vogliono essere da meno e rilasciano 500 copie in formato vinile della colonna sonora di “Said” il free-movie italiano dei Drop Brothers (presto visibile su You Tube).

 

La Iuppiter Eventi, un’associazione culturale senza fini di lucro, in occasione del RSD 2013 pubblica un libro dal titolo “Vinilici” a cura di Nicola Iuppariello (già autore di “Il vinile al tempo dell’iPod”, 2012), un progetto editoriale  dedicato al mondo del vinile in Italia, negozi, fiere, collezionismo, con interventi di Renzo Arbore, Dario Salvadori, Giordano Sangiorgi. Lo scopo di questo appuntamento è quello di tirarvi fuori dalle vostre tane e ri/scoprire un mondo che non è molto lontano, al di là che riusciate  o meno a fare vostro l’oggetto del desiderio, un tipo di condivisione e di scambio che per anni ha permesso alla musica stessa di evolversi. Se invece siete piuttosto pigri, troppo indaffarati o spese più incombenti vi costringono a rimandare oltre, a tempo opportuno non vi resta che mettervi a caccia su eBay (a prezzi da usurai) o rivolgervi direttamente agli store delle etichette e ripulire delle rimanenze. The time is right!

Federico Porta

Video

Inizio pagina