Migliora leggibilitàStampa
5 marzo 2013

Torino Jazz Festival 2° edizione


torino-jazz festivalArchiviata la prima edizione del TJF 2012, è stata presentata il 4 Marzo a Roma l’edizione 2013. Il Torino Jazz Festival 2013 (26 aprile – 1 maggio) si annuncia con una ricca proposta di momenti ed eventi intrecciati tra loro, sia per le matrici culturali, sia per i linguaggi musicali offerti, in completa gratuità, con uno sguardo privilegiato all’incontro con la Francia (con mostre e incontri). Sciolto il nodo delle location che avevano destato alcuni dubbi nell’edizione 2012: sempre all’aperto con due palchi, Piazza Castello e l’area antistante il Jazz Club Torino per i concerti di maggior richiamo. La sezione Fringe (curata da Furio Di Castri) si snoderà nei locali dei Murazzi lungo il Po. È prevista anche una vivace “anteprima in jazz dal 15 al 24 aprile in alcune zone della città (Porta Palazzo, Borgo Dora e al Baloon, Borgo Rossini).

 

Il direttore artistico Stefano Zenni, nominato a fine 2012, ha sottolineato gli aspetti didattici come nucleo fondamentale per unire divulgazione larga e specialistica. Le proposte artistiche offrono un ventaglio in grado di esplorare tutti i linguaggi del jazz, declinato anche nelle forme più eclettiche (ed elettriche). Da McCoy Tyner (in esclusiva italiana) a Roy Haynes, da Tania Maria ad Abdullah Ibrahim, alla Mingus Dynasty,  ai tributi a Miles Davis del supergruppo Miles Smiles (con Wallace Roney), a Mike Stern & Bill Evans. Il jazz italiano è degnamente rappresentato dalla Torino Jazz Orchestra nell’incontro con la Mingus Dinasty, nel progetto speciale firmato da Enrico Rava con l’Orchestra del Regio di Torino, con Roy Paci (progetto Corleone) e dalla Cosmic Band di Gianluca Petrella. Una più completa illustrazione del cartellone sarà disponibile a fine marzo, in occasione della conferenza stampa torinese. 

 

Luciano Viotto

 

Programma e info


Inizio pagina