Migliora leggibilitàStampa
26 gennaio 2018

Tom Waits


tomwaitsOgnuno ha il suo Tom Waits preferito: chi sull’isola deserta sarebbe a posto portando con sé anche solo la “trilogia di Frank” che inaugurò la seconda fase della carriera, chi predilige le sonorità più scarne e sperimentali di “Bone Machine” e “The Black Rider”, chi non disdegna le contaminazioni inafferrabili dei primi 2000, chi invece rimarrà sempre legato agli esordi notturni e fumosi che hanno scolpito il suo mito.

Come la si pensi a riguardo, non può che essere una buona notizia per tutti la ristampa in vinile dei primi sette album dell’orco di Pomona, originariamente rilasciati dalla Elektra Asylum e adesso rimasterizzati dalla Anti. Da “Closing Time” (1973) a “Heartattack and Wine” (1980), una scorpacciata di musica spesso ancora acerba e sgangherata, ma sempre sopraffina. Dal 9 Marzo 2018.   [Massimiliano Speri]

Tom Waits   Social

 

Tom Waits  su Distorsioni Blogspot


Video

Inizio pagina