Migliora leggibilitàStampa
23 ottobre 2018

Recensioni – Idles: “JOY AS AN ACT OF RESISTANCE” [a cura di Giandomenico Morabito]


600x600bb (1)Inghilterra  

Partisan Records (31 Agosto 2018)

 

Gli Idles sono tornati sulle scene dopo il micidiale primo full length “Brutalism” (2017, Balley Records), che tanto deflagrò nei timpani con la sua abrasività rock. Il  gruppo di Bristol, guidato dalla figura carismatica del cantante Joe Talbot, si conferma qualitativamente con questo nuovo CD dal titolo programmatico, “Joy as an act of resistance”. Scorrendo track by track (c'è anche una straziata cover dello standard soul Cry To Me) si scorge un’attitudine decisamente punk rock e anti-brexit: si ascoltino brani come Colossus, Never fight a man with a perm o le più morbose I’m scum e Rottweiler. Le chitarre di Mark Bowen and Lee Kiernan decifrano i contorni di un suono che possiamo definire in tutta la sua originalità: impatto ed energia. Altri pezzi come il manifesto di brotherhood Danny Nedelko e generalmente l’impegno  dei temi trattati nelle canzoni proposte in questa raccolta (Samaritans, Great e Television) sanciscono una formula musicale che trascina e difficilmente stanca, posizionando il lavoro in prima fila tra i dischi di quest’anno.      Voto: 8/10

 

Video

Inizio pagina