Migliora leggibilitàStampa
7 agosto 2018 ,

Recensioni – Lykke Li: “SO SAD SO SEXY” [a cura di Valerio Pugliese]


Lykke_Li_so_sad_so_sexy_album_coverSvezia  

LL Recordings/RCA Records (8 Giugno 2018) 

 

Con quattro album in dieci anni, Lykke Li non è certo un'artista pop che ama farsi mettere fretta quando pubblica un disco. Il nuovo lavoro della trentenne svedese, dal titolo "So Sad So Sexy", si muove sul consueto genere electro-pop che l'ha resa celebre nel mondo, facendone il punto di riferimento di registi di teen movie alla ricerca di colonne sonore adeguate. Tuttavia è anche evidente un'evoluzione dell'artista verso territori un po' meno commerciali ed un po' più "indie". Come per la maggior parte degli album di genere, "So Sad So Sexy" è un disco caratterizzato da uno stile unitario ed una produzione accurata, in cui spiccano Better Alone e, soprattutto, Utopia, episodio in cui emerge quasi una vena da cantautore. lykke_li_official_photoL'album si avvale del contributo di Malay, vero e proprio guru pop con un passato di produttore esecutivo per artisti come John Legend, Jamie Foxx, James Morrison e Sam Smith e, sin dal primo ascolto, non c'è alcun dubbio che le potenzialità del disco siano state espresse al meglio. Ciò che davvero manca ai lavori di questa artista, attualmente impegnata in un tour mondiale tra Stati Uniti e Nord Europa, è un elemento di distinzione e di forte personalità artistica.  Voto: 6/10

 

Video

Inizio pagina