Migliora leggibilitàStampa
1 maggio 2013

Il Concertone 1 Maggio 2013 di Taranto


tarantoIl Contro Concerto 1° Maggio di lotta – Sì ai diritti, No ai ricatti, ideato dall'attore Michele Riondino si terrà a Taranto, nell’area del Parco Archeologico di Solito – Corvisea.

 

“Bisogna tornare ad appropriarsi, a riappropriarsi del primo maggio, giornata dei lavoratori. Il primo maggio festeggiamo il lavoro, il diritto al lavoro, i diritti dei lavoratori. Noi vogliamo farlo da Taranto perché riteniamo sia l’unico posto possibile dove affrontare questi temi, perché qui il lavoro non c’è, il diritto al lavoro nemmeno, e neanche il diritto della cittadinanza. Ci dicono che siamo la prima realtà industriale italiana, che se chiude l’Ilva chiudono altre aziende, che siamo molto importanti per il Pil nazionale. Mi fa molto strano, allora, che a Taranto ci sia il 44 per cento di disoccupazione. Quindi parlare di diritto al lavoro si può fare solo a Taranto, e noi lo faremo”.  (Michele Riondino)

 

Il concerto, presentato da Valentina Petrini e dall’ attore romano Andrea Rivera comincerà alle ore 14. Si alterneranno sul palco: Sud Sound System, Francesco Baccini, Luca Barbarossa, Bonomo, Pierpaolo Capovilla, Chitarre e Tammorre, Diodato, Elio Germano e le Bestierare, Fido Guido, Krikka Reggae, Lady Coco, Leitmotiv, Luminal, Fiorella Mannoia, Nadàr Solo, Officina Zoè, l’Orchestra Popolare Ionica, Raf, lo stesso Michele Riondino con The Revolving Bridge, Roy Paci, Sciamano & Mosca 58, Riccardo Sinigallia, Daniele Sepe, Tarentum Clan, The Niro e Giovanni Truppi.

 

Inizio pagina