Migliora leggibilitàStampa
15 gennaio 2013

Da stasera al Piccolo di Milano l’audio 3D


wfswaveSi chiama Wave Field Synthesis (WFS), è una tecnica capace di creare un campo sonoro in cui lo spettatore a teatro, al cinema o, in generale, in uno spettacolo, è completamente avvolto dal suono. Il pubblico, con questa tecnologia, può localizzare nei suoni, la distanza e i punti da cui partono percependo spazio, profondità e volume in relazione agli spostamenti degli attori sul palco. A conclusione di tre anni di sperimentazione, il lavoro del sound designer Hubert Westkemper è arrivato finalmente nel nostro paese,  grazie anche al supporto di una giovane azienda partenopea, la 3D Sound Image, che importa per l'Italia la tecnologia della compagnia svizzera Sonic Emotion. I dati tecnici e i meccanismi del WFS saranno mostrati dallo stesso Westkemper in un workshop dedicato il 16 e 17 febbraio a Milano, all'interno di “Suoni in Corso”
Intanto da stasera 15 e fino al 10 febbraio, è possibile godere delle potenzialità del suono tridimensionale, al Piccolo Teatro di Milano durante la prima di “Panico”, il nuovo spettacolo di Luca Ronconi, la scena è infatti allestita con la tecnologia WFS.


Inizio pagina