Migliora leggibilitàStampa
6 ottobre 2016

Festival JAZZMI 2016

Festival JAZZMI 2016 4-15 Novembre 2016, Milano


jazzmiAnche Milano ha il suo Festival, “JAZZMI”: l'anno dopo Expo15, tra mille altre iniziative che arricchiscono la scena culturale e dello spettacolo milanese, spicca una rassegna densa e variegata che si colloca nell'autunno del jazz nazionale, dal 4 al 15 novembre e che include 80 concerti, impegna 320 artisti, 25 eventi in tutta la metropoli.

Presentato alla stampa lunedì 26 settembre nella cornice del Museo del Novecento, questo JAZZMI  si distingue da altri festival jazz italiani (e non) per alcune peculiarità che vorremmo approfondire in altra sede.

 

 

christianscottIl progetto e la produzione è affidata a due delle più forti realtà nel campo dello spettacolo dal vivo: Ponderosa Music & Arts e Blue Note Jazz Club (ora incorporata nell'estate scorsa in Casta Diva Group S.p.A., leader nel settore multimediale); tra questi due soggetti e Titti Santini (di Ponderosa), un direttore artistico di vaglia, Luciano Linzi (già CGD-Warner Italia; Casa del Jazz Roma e Umbria Jazz) che a Milano non corre certo i rischi di ricevere le "pagnottate" perugine.

L'orizzonte "culturale" di JAZZMI è garantito dalla Triennale Milano (che ospita alcuni concerti al Teatro dell'Arte), con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura della Città di Milano e il contributo del Consiglio Regionale lombardo. L'immagine di JAZZMI è un'opera del poliedrico artista statunitense John Lurie.

 

 

roncarterLa struttura della rassegna poggia su concerti di alto livello: nelle intenzioni della direzione artistica vorrebbe restituire l'immagine e i suoni del jazz attuale, le sue aperture o "deviazioni" laterali, con artisti del calibro di Dee Dee Bridgewater, Gregory Porter, Dave Holland, Paolo Fresu & Uri Caine (foto giù a destra), David Sanborn & Chris McBride, Ron Carter (foto a sinistra), Richard Galliano, John Scofield, l'Experiment di Robert Glasper, Christian Scott (foto su a destra), Enrico Rava e tanti altri.

 

 

Paolo-Fresu-Uri-CaineI concerti (tutti a pagamento) sono previsti in orario serale al Teatro dell'Arte, al Blue Note, al Conservatorio, al Teatro Dal Verme, al Nazionale e al Manzoni: inevitabili le sovrapposizioni, per una programmazione che spazia dalle mostre fotografiche dedicate al jazz (Roberto Polillo, Riccardo Schwamental e Roberto Cifarelli), ai film e alle presentazioni di libri.

Il Direttore artistico Luciano Linzi, con uno sguardo al ben più consolidato EFG London Jazz Festival (cui JAZZMI intende ispirarsi), ha prefigurato l'edizione 2017 di JAZZMI con due progetti "in esclusiva", ancora top secret.

Luciano Viotto

Video

Inizio pagina