Migliora leggibilitàStampa
18 luglio 2016 , , ,

Archival Night: Niagara

Archival Night: Niagara 15 Luglio 2016, Matera


thumbOmbre che si dimenavano sul palco. Sonorità elettroniche glaciali ed affini tanto al dubstep che ai Kraftwerk. Visual mapping arditi. Il tempo, freddo e piovoso, ha contribuito all'atmosfera per nulla appulo-lucana (se non per il meraviglioso scenario senza tempo offerto dalla città dei sassi) bensì più mitteleuropea.

Grazie soprattutto all'esibizione, all’interno dell’Archival Night (Music-Video Art Festival di Matera), di una band italiana, i Niagara, che specie all'estero riscuote i meritati consensi, suonando ovunque e pubblicando niagaradischi ispirati, moderni e vari. L'ultimo loro lavoro in studio, “Hyperocean”, è di quest'anno.

 

Visti live per la terza volta, i nostri denotano ormai una maturità evidente, forti di un'esperienza musicale pluridecennale, iniziata con il progetto Namb, più vicino all'industrial-rock, che li fa allontanare con disinvoltura dagli afflati psichedelici e cosmici degli album precedenti per arrivare ad una sintesi electro/dubstep/minimal/ambient estremamente catartica. Un maelstrom di emozioni, suoni ricercati, dilatazioni "oceaniche". Quest'anno il giorno più freddo è stato il 15 luglio. 

 

Dario Nigredo Camasta

Foto 2: di Dario Nigredo Camasta  

 

Official   Social

 


Video

Inizio pagina