Migliora leggibilitàStampa
3 novembre 2015

Vinili blues in edicola

2015, Italia


DeA- Blues in vinile- Mayall-page-001De Agostini Publishing porta in edicola il “Blues in Vinile”.

 

"Dal Mississipi ai giorni nostri, la grande musica che parla dritto al cuore. Una collana straordinaria e il suono impeccabile del vinile di 180 grammi"

 

 

Da John Mayall a Stevie Ray Vaughan, passando per B.B. King, Blues Brothers e Muddy Waters. Un viaggio alla scoperta della musica dell’anima, attraverso i capolavori di quello che non è solo un genere musicale, ma un vero e proprio mondo, un codice sonoro capace di parlare direttamente al cuore. Dal 14 ottobre arriva in edicola “Blues in Vinile”, la collezione che De Agostini Publishing dedica all’emozione delle dodici battute. Sessanta dischi imperdibili che hanno fatto la storia della musica contemporanea, ristampati nel miglior formato disponibile: il vinile da 180 grammi.

 

unnamed (1)In ogni uscita uno straordinario disco, riproposto in versione originale, e un fascicolo con un’ampia e dettagliata introduzione all’album e all’artista, dall’accattivante taglio giornalistico e corredata da una spettacolare documentazione fotografica. In ciascuno numero, inoltre, un prezioso contributo di Fabio Treves, indiscusso alfiere italiano del blues-rock, che condurrà il lettore-ascoltatore attraverso un personale “Diario del Blues” raccontando esperienze, aneddoti e gli incontri avuti coi maggiori bluesmen del pianeta, e come questo genere musicale abbia fatto sempre più breccia nel cuore degli appassionati italiani.  

 

DeA- Blues in vinile- Mayall-page-002La prima uscita riguarda il glorioso "A Hard Road" di John Mayall & The Bluesbreakers (1967, Deram)

 

"Gli amanti del Blues potranno riascoltare e riscoprire i vinili originali delle grandi leggende che hanno fatto la storia della musica, con la stessa masterizzazione, la stessa copertina e la stessa identica emozione di quando questi capolavori sono stati realizzati. Niente può essere paragonato alle incisioni su vinile: finalmente una bella iniziativa per tutti noi appassionati di Blues” - spiega Treves, frontman dell’omonima Blues Band. 

Redazione

Video

Inizio pagina