Migliora leggibilitàStampa
19 dicembre 2013

TEATRO – “Spring Awakening”

5 Dicembre 2013, Roma, Teatro Brancaccio


brancaccio"Spring Awakening", l'adolescenza a tempo di Rock

 

“Risveglio di primavera”, è l'opera composta da Frank Wedekind, da cui Steven Sater ha preso lo spunto per portare sulle scene “Spring Awakening” con le musiche di Duncan Sheik. Quando Wedekind pubblicava  il suo lavoro era il 1891 e sia per i contenuti che per il modo in cui sono trattati è stato considerato  a lungo irrappresentabile, anarchico e perfino pornografico. Ma da quando Sater e Sheik l'hanno portato sul palco nel 2006 è stato un continuo successo premiato da ben otto Tony Awards, l'Oscar per le opere teatrali. Nella versione italiana rappresentata dalla compagnia indipendente TodoModo Music-All, l'opera è ambientata nel Ventennio Fascista (l'originale si svolgeva in Germania). Spring Awakening è un musical basato sulla vita, in un rigido istituto scolastico, di un gruppo di studenti appena adolescenti, sono loro la primavera che si risveglia.

 

Le giornate scolastiche si svolgono sotto l'occhio severo, bacchettone e per certi versi perfido di  insegnanti più preoccupati di dar sfogo alle proprie frustrazioni che alla formazione di uomini e donne del futuro. In famiglia ci si destreggia tra i vincoli educativi e le spinte all'emancipazione dagli stessi vincoli. In tutto questo ci sono i ragazzi, che alloraPrima Brancaccio Roma SPRING AWAKENING come oggi navigano a vista in un mare sconosciuto e a volte pericoloso: la scoperta dell'altro, la conoscenza del sesso fatto di racconti veri o, spesso, “quasi veri” degli amici, i turbamenti e le domande “improbabili”. Oltre cento anni sono passati da quando Wedekind ha messo nero su bianco quelli che sono stati  sicuramente i suoi stessi turbamenti da adolescente, come per tutti coloro che adolescenti lo sono stati e, soprattutto, se lo ricordano.

 

Dopo centoventi anni siamo pronti per parlare di masturbazione, aborto, omosessualità, di amore e di ribellione giovanile? La compagnia diretta da Emanuele Gamba scommette di sì e lo fa a tempo di rock con un cast di bravi e giovanissimi attori (“odiosamente” credibili i Prima Brancaccio Roma SPRING AWAKENINGbravi 'adulti' del team Gianluca Ferrato e Francesca Gamba) che per due ore danno tutto se stessi senza risparmiarsi e le proprie emozioni live: niente playback, i testi delle canzoni sono in lingua originale, inglese, ma sullo sfondo scorre una traduzione. I singers sono accompagnati dalla band diretta da Stefano Brondi, sul lato del palco, perché la musica, questa musica, è il linguaggio stesso attraverso il quale avviene il Risveglio.

 

 

 

Prossimi spettacoli:

7-9 febbraio 2014 Teatro Valli - Reggio EmiliaPrima Brancaccio Roma SPRING AWAKENING

3-6 aprile 2014 Teatro Goldoni - Venezia

8-13 aprile 2014 Teatro Verdi - Padova

10 e 11 maggio 2014 Teatro Duse - Bologna

 

 

 

 

Marina Pinna

Foto 2-3-4 di Alex Bresciani


Video

Inizio pagina