Migliora leggibilitàStampa
2 agosto 2015 ,

Rockin’1000

26 Luglio 2015, Cesena, Parco Ippodromo


rockin'Sovente i sogni sono destinati a rimanere tali, soprattutto qui in Italia e soprattutto se riguardano la musica. Il vivere in una terra per nulla votata al rock non ha però impedito a mille musicisti di radunarsi, a proprie spese, con l'unico scopo di vedere, per una volta, realizzato il proprio sogno: far venire i Foo Fighters a suonare a Cesena. Per descrivere bene questo giorno è necessario farlo partendo dal principio: la folle idea di questo singolare evento nasce nel maggio dell'anno passato dalla testa di Fabio Zaffagnini, un semplice ragazzo romagnolo col desiderio di vedere la sua band preferita esibirsi nella propria città. Dopo qualche mese di lavoro l'idea diviene un progetto e, nel dicembre dello stesso anno viene presentata al pubblico, facendo in poco tempo il giro del mondo ed iniziando così  a far arrivare i primi fondi e i primi musicisti volontari. 

 

La strada per raccogliere i 40.000 euro per realizzare il tutto (spese di elettricità, strutture, siae etc...) è però lunga, ma grazie al crowdfounding via web si inizia a vedere la possibilità che questo miracolo si possa effettivamente compiere. Gli ultimi sforzi per il compimento dell'impresa arrivano nel maggio di quest'anno, i soldi sono stati raccolti, i nirvanamille musicisti ci sono quasi e addirittura il Maestro Sabiu ha accettato l'incarico di dirigere la gigantesca orchestra. Ed è così che si giunge in poco tempo a domenica 26 luglio e all'esibizione-esecuzione di Learn To Fly dei Foo Fighters, il cui video sta facendo il giro del mondo. Da tutta Italia e non solo, si contavano presenze dalla Svizzera e dall'Inghilterra, mille musicisti accorrono a Cesena. L'evento ha inizio già dalla mattina, gli arrivi previsti per i primi batteristi, seguiti poi agli altri strumentisti, incominciano alle 8:30 così che, grazie al fervido aiuto dei volontari, verso mezzogiorno, quasi tutti gli strumenti sono montati. Le prove hanno inizio dopo la pausa “piadina-birra”; i primi ad avere il via sono di nuovo i batteristi che, muniti di click e al contrario di ogni previsione, suonano perfettamente in sincrono sin dal primo take. 

 

rockin2Al muro di suono creato da tamburi e piatti vengono quindi prima inseriti i bassi, per completare la sezione ritmica più grande del mondo, e poi aggiunte le chitarre, così che nell'arco di un'ora tutta la parte ritmica del brano prende forma in un unisono incredibile. Dopo una pausa, per riprendersi dal caldissimo sole, tocca quindi alle voci provare un paio di volte a cappella per poi unirsi agli strumenti per effettuare le riprese audio e video. I sei take delle riprese si susseguono velocemente regalando al pubblico un colpo d'occhio veramente eccezionale, mille “indisciplinati musicisti rock” che si comportano come un tutt'uno, in un fare quasi militaresco, sono uno spettacolo indescrivibile che dà corpo a quel sogno comune tanto desiderato. Finite le prove e la rockin'registrazione è  solamente la festa a fare da padrona al Rockin'1000. L'evento ha avuto risonanza a livello mondiale, perché per quanto gli amplificatori fossero tenuti a volume basso, mille musicisti si fanno sentire; perché anche i Foo Fighters sono venuti a conoscenza di quanto successo e perché effettivamente il sogno si è avverato. Dopo aver visto il video, Dave Grohl, frontman della band americana, ha promesso che, per una volta, il sogno di mille ragazzi diverrà realtà e che i Foo Fighters suoneranno a Cesena per ringraziare la band più grande della storia della musica.

 

Andrea Ghignone

Foto 3-4 di Andrea Ghignone

 

Official  

Social  -  Evento Social


Video

Inizio pagina