Migliora leggibilitàStampa
26 novembre 2016

“Ennio Melis – Storia della RCA, la grande pentola”: presentazione del libro

18 Dicembre 2016, Pistoia (Italia)


rca“Il 18 dicembre a Pistoia si incrociano due grandi storie, quella della UFIP (Tronci) e della RCA Italiana”

 

Domenica 18 dicembre alle ore 17.00, a Pistoia in corso Gramsci 37, sotto l’egida dell’Associazione Culturidea e Joy Entertainment, alla Fondazione Luigi Tronci ci sarà  la presentazione del libro "Ennio Melis - Storia della RCA, la grande pentola”.

 

La RCA Italiana ha significato tantissimo nella storia della musica italiana del XX° secolo e il seguente elenco di artisti della sua scuderia è solo parziale: Domenico Modugno, Nilla Pizzi, Nicola Arigliano, Renato Rascel, Peres Prado, Gianni Meccia, Jimmy Fontana, Nico Fidenco, Luigi Tenco, Edoardo Vianello, I Flippers, Tony Renis, Paul Anka, Neil Sedaka, Sergio Endrigo, Donatella Moretti, Gino Paoli, Michele, Gianni Morandi, Rita Pavone, Dino, Nada, Lucio Dalla, Oliver Onions, I Rokes, I Primitives, Mal, Ricky Shayne, Patty Pravo, Nicola Di Bari, Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Piero Umiliani, Carlo Rustichelli, Gabriella Ferri, Maria Carta, Little Tony, Rosalino Cellamare (Ron), Middle of the Road, Enzo Jannacci, Angelo Branduardi, Schola unnamedCantorum, Piero Ciampi, I Vianella, Gato Barbieri, Nino Bonocore, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Mimmo Locasciulli, Mario Castelnuovo, Adriano Pappalardo, Antonello Venditti, Francesco De Gregori, Rino Gaetano, Renato Zero, Living Music, Stefania Rotolo, Pandemonium, Ivano Fossati, Renzo Zenobi, Il Perigeo, The Trip, Roberta D’Angelo, Pino Mango, Rovescio della Medaglia, Paolo Conte, Anna Oxa, Ivano Fossati, Mariella Nava, Scialpi, Gli Stadio, Luca Carboni.

 

Argomenteranno su questo libro fondamentale per la storia della discografia della musica italiana: Gianni Grandis, Gianni Marsili, Graziano Uliani, Marcello Spiridoni, Rodolfo Bianchi, Piero Pintucci, Antonio Coggio.

 

RCA Italiana è un marchio che è e rimane nel cuore di tutti coloro hanno acquistato, collezionato, amato il vinile. Nell’Italia post-bellica, una multinazionale americana dell’elettronica e il Vaticano decidono di contribuire alla rinascita di Roma con uno stabilimento per la produzione di dischi. Fu incaricato di occuparsene un ragazzo fiorentino, emigrato a Roma in cerca di fortuna su una jeep degli alleati, che aveva melisimparato tutto da autodidatta, anche l’inglese. Quel ragazzo era Ennio Melis (foto a sinistra), e fu l’artefice del miracolo, insieme a un manipolo di grandi professionisti. Melis ha lasciato alla famiglia appunti e ricordi su quell’eroica epopea. A dieci anni dalla scomparsa, sua moglie Anna Maria Angiolini, con la collaborazione di Elisa De Bartolo, ha deciso di riunirli e pubblicarli, come Ennio avrebbe voluto, per onorare l’impresa che ha inciso la colonna sonora del secondo Novecento italiano e l’uomo geniale che n’ebbe il timone per quasi trent’anni. Così il 18 dicembre 2016 questa straordinaria storia verrà narrata a “casa” della famiglia Tronci, produttori di strumenti musicali fin dal 1700, collaboratori di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Pietro Mascagni moltissimi altri, una famiglia da secoli ed ancora oggi nel mondo della musica.

                                                             

Comunicato Stampa Culturidea

Video

Inizio pagina