Migliora leggibilitàStampa
9 ottobre 2017

Noah Gundersen

WHITE NOISE

2017 - Cooking Vinyl
[Uscita: 22/09/2017]

Stati Uniti

 

Ex leader dei The Courage, formazione di Seattle che tanto ha fatto parlare di sé per le atmosfere eteree e rarefatte, così distanti dal sound di molte altre indie band cittadine, Noah Gundersen si allontana dal folk e pigia un po' di più sul pedale del distorsore per questo nuovo album - il terzo da solista, intervallato da una serie di EP - dal titolo, in verità, poco evocativo di "White Noise"; perché va chiarito, a scanso di equivoci, che questo non è un album grunge e che, più spesso che no, le sonorità morbide care a Gundersen riemergono con forza, a partire proprio dal brano di apertura, After All, forse il più vicino alle cose proposte anni fa dai The Courage.

 

In tutto il disco, le atmosfere e a tratti anche la timbrica vocale di Gundersen ricordano molto più un Jeff Buckley che la scena di Seattle. Il suo modo di cantare etereo, quasi Noah-Gundersensommesso, ben si abbina con lo stile compositivo, più cantautorale che rock. Brani come The Sound, il primo singolo estratto, o Number One Hit Of The Summer sembrano indicare una direzione diversa, ma rappresentano in realtà solo eccezioni alla regola, per un disco che - se nelle intenzioni voleva coniugare il singing-songwriting di Gundersen con un sound più aggressivo - riesce solo parzialmente nell'intento. Non che manchino composizioni interessanti: oltre ai tre sopracitati, anche Bad Desire e Fear & Loathing si ascoltano volentieri. Tuttavia, si avverte chiaramente la mancanza di brani "speciali", che emergano e che rendano memorabile questo album, fissandone il ricordo. Ci si ritrova, invece, con un disco che scivola via senza lasciare il segno; e questo, per ben tredici canzoni, è francamente un po' poco.

 

Voto: 6/10
Valerio Pugliese

Official     Social   

Cooking Vinyl    


Audio

Video

Inizio pagina