Migliora leggibilitàStampa
14 novembre 2017 , , , ,

King Krule

THE OOZ

2017 - XL Recording
[Uscita: 13/10/2017]

Inghilterra    #consigliatodadistorsioni     

 

the ooz_king krulePallido, ansimante e imperlato di sudore, Arcy Marshall attraversa disteso su una barella un tipico esterno “english suburb” per raggiungere il palco sul quale lo attende una band di simil zombies, pronta a esibirsi in un’orrorifica venue a metà strada tra Lynch e Romero. È il “gioviale” incipit del videoclip di Dum Surfer, brano di punta del ritorno sulle scene del giovane inglese, stavolta sotto lo pseudonimo King Krule (omaggio all’elvisiano King Creole). Un singolo che ci dà più d’un indizio sugli ingredienti musicali, stilistici, lirici e umorali del nuovo album “The OOz”, pubblicato a quattro anni di distanza dal celebrato esordio “6 Feet Beneath The Moon”.

Un’opera, quest’ultima, che aveva fatto guadagnare all’allora diciannovenne Marshall l’etichetta (scomoda forse anche per lo stesso artista) di “voce della sua generazione”. Ma forse, parafrasando quanto scritto da Petridis sul Guardian, non parla che per se stesso: la composita trama stilistica di The OOZ, più cupo e introspettivo del predecessore, ne è la conferma. Il sound generale tende a un disorientante lo-fi, eretto su un ritmo circolare, ipnotico. Accenni post-punk e no-wave incrociano suggestioni dub, acid jazz e art-rock.

King-Krule-GettyImages-617459990-042517-920x584Un mèlange di idiomi e accenti che sottolinea (a volte per contrasto) i versi che, con poca ironia, alludono alla sofferenza mentale e alla malinconia figlia di una vita amorosa fallimentare. Sentimenti del tutto pertinenti a un ventitreenne qual è King Krule ma esposti attraverso una voce che, al contrario, è quella di un uomo apparentemente molto più maturo, e forse più stanco. Non mancano tuttavia momenti più accesi, specie nella seconda parte del lungo album (Emergency Blimp e Half Man Half Shark su tutti), più di un’ora che si chiude sui caldi accordi jazzati di La Lune, quasi un lieto fine dopo un esteso piano sequenza pulp.

 

Voto: 7/10
Francesco Brusco

Audio

Video

Inizio pagina