Migliora leggibilitàStampa
20 maggio 2017 , ,

John Garcia

THE COYOTE WHO SPOKE IN TONGUES

2017 - Napalm Records
[Uscita: 27/01/2017]

Stati Uniti

 

John-Garcia-The-Coyote-Who-Spoke-in-TonguesLa voce di John Garcia, da sola, potrebbe costituire l’elemento centrale, da apprezzare prima d’ogni cosa, in questo secondo album da solista dell’ex front-man dei Kyuss, The Coyote Who Spoke In Tongues. Voce possente, ben impostata, determinata e, come possiamo verificare anche nei due pezzi live messi in chiusura (The BLVD e Give Me 250ML), carismatica. Ma qui Garcia - forse anche allo scopo di affrancarsi in via definitiva dal suo gruppo d’origine dopo le rogne provocategli dal collega nei Kyuss John Homme, oggi stimato leader dei Queens of the Stone Age – dà spazio a un gruppo di strumentisti di razza, il chitarrista Ehren Groban, il bassista Mike Pygmie e il percussionista Greg Saenz, che lo sostengono e lo supportano in questo progetto che dà alla matrice stoner-metal che è nel Dna e nelle scelte musicali storiche dell’artista, una nuova dimensione acustica, a tratti molto intimista. Le istanze stoner-rock deviano decisamente verso il fascino del blues e restituiscono le torride atmosfere della California e delle sue strade battute dal sole.

 

john-garciaGarcia parte dalle sue origini, rivisitando, vorremmo dire rivivificando”, quattro pezzi tratti dal repertorio Kyuss - la bellissima Gardenia, che qui assume risvolti da brano country- blues, Green Machine, El Rodeo (che figurerebbe benissimo, con la drammaticità e il pathos che esprime, come soundtrack di una pellicola western) e l’ottima Space Cadet, nella quale alla già convincente voce di John fa da contrappunto un sapiente ordito strumentale con un’ossessionante sequenza di colori bassi e profondi. Fra i pezzi di nuova produzione, vorremmo citare ancora Court Order, pezzo strumentale che la chitarra di Ehre Groban sostiene con grande maestria. Oltre a proporre un buon album, Garcia, che riesce a non far venire all’ascoltatore la voglia di ritornare alle versioni originali marcate Kyuss per tentare paragoni, pare aver trovato una nuova, personale, strada da percorrere. 

 

Voto: 7/10
Nello Pappalardo

Audio

Video

Inizio pagina