Migliora leggibilitàStampa
23 gennaio 2018 ,

Chris Thile

THANKS FOR LISTENING

2017 - Nonesuch
[Uscita: 8/12/2017]

Stati Uniti    #consigliatodadistorsioni    

 

Fin da tenera età Chris Thile è considerato un prodigio dell’arte del mandolino. Non c'è da stupirsi, dal momento che ha iniziato a prendere confidenza con lo strumento all’età di cinque anni e prodotto il suo primo album ad appena tredici. Seguirono album di successo, insieme a Yo-Yo Ma, Edgar Meyer, numerosi Grammy Awards vinti, come quello per il lavoro folk "The Goat Rodeo Sessions". I suoi sono dischi di bluegrass e folk americani che in poco tempo hanno incuriosito anche il pubblico europeo nel 2017. “Thanks for Listening“ è frutto di un contesto interessante quanto originale: contiene dieci brani dallo spettacolo radiofonico A Prairie Home Companion di Live from Here. Per capire bene il tutto sarebbe opportuno dare un’ascolto (o uno sguardo su You Tube) alla trasmissione. Si tratta della prima uscita in quasi cinque anni anche se il 2017 è stato parecchio intenso per il 36enne musicista californiano; oltre al nuovo disco solista ha pubblicato anche “Chris Thile & Brad Mehldau” con il grande pianista originario di Jacksonville dando vita a una delle massime espressioni di jazz melodico prodotto negli ultimi tempi.

 

"Thanks for Listening" ospita cantautori come Sarah Jarosz, Gaby Moreno e Aoife O’Donovan, tutti grandi esponenti del bluegrass americano che si uniscono alla voce di Chris Thile dando vita a un lavoro suonato prevalentemente da strumenti a corda. Melodie pop prodotte da mandolini, viole, violini si incastrano con brani scarni e riflessivi come in Douglas Fir e Balboa. L’album contiene sottili riflessioni sugli States e relativa situazione politica, dediche appassionate come Stanley Ann (alla madre e a Barack Obama) e Thank You, New York (ovviamente alla Grande Mela). Fantasmi, presidenti, musicisti in storie dai dolci sviluppi armonici che possono rievocare Bach come i  Beach Boys. Siamo un po' lontani dal risultato del lavoro con Brad Mehldau, ma si tratta di un bel mix di melodie e liriche che gratificano assai l’ascolto.

Voto: 7/10
Mauro Tomelli

Official     Social   

Nonesuch   


Audio

Video

Inizio pagina