Migliora leggibilitàStampa
19 dicembre 2012 , ,

M83

STEVE MC QUEEN (REMIXES EP)

2012 - M83 Recording Inc/naïve
[Uscita: 27/11/2012]

M83 – Steve McQueen (remixes) EP – M83 Recording Inc/naïve Gli M83 galoppano verso il Grammy Awards 2013. Freschi della nomination a miglior alternative album i transalpini di casa a Los Angeles hanno rilasciato due video ed un Ep entro la fine dell’anno. Il 25 novembre infatti è uscito il singolo Steve McQueen, tratto dal pluripremiato album “Hurry Up, We’re Dreaming”.  “Steve McQueen” è il terzo Ep pubblicato dopo “Reunion”. Chiaramente gode della scia di successo che continua dall’uscita del primo singolo Midnight City, divenuto un pezzo cult in pochissimo tempo. Naturalmente il disco contiene altri quattro remix di cui due finiti nell’uscita deluxe di “Hurry Up, we’re Dreaming”. In particolar modo, trovo interessante il brano remixato da BeatauCue che rivede il pezzo in chiave dubstep inserendoci esagerazioni sci-fi alla Skrillex. Il lancio del singolo viene preceduto dal video, frutto di un contest vinto dai due registi Balthazar Auxietre and Sylvain Derosne. I bambini sono di nuovo i soggetti privilegiati per accompagnare visivamente il brano. Anche se non fa parte della mini serie realizzata dai due video precedenti (Midnight City – Reunion), il video insiste sull’energia scaturita dalla fantasia dei bambini e del mondo che vive attraverso i loro sogni.

 

Fondamentalmente gli M83 sono questi, realizzano pezzi dal chiaro rimando shoegaze in un atmosfera magica, che mescola synth-pop a strumenti dal calore notturno come il sax di Midnight City. Arpeggi elettronici introducono il crescendo iniziale di Steve McQueen accompagnato da cori che sfociano in un ritornello melodico che recita “There’s a magic inside/just waiting to burst out/the world is a goldmine/that will melt tomorrow”. Una dichiarazione d’intenti e di stile oltre che un pezzo di grande energia, che però ha meno appeal rispetto a Midnight City. Da apprezzare invece la capacità del brano di rientrare armonicamente all’interno della composizione di “Hurry up, We’re Dreaming” che presenta brani molto diversi, come ad esempio il bellissimo Wait il cui video ufficiale è stato rilasciato il cinque dicembre. Oltre che dalla presenza dei bambini, costante in tutti i video, come forza generazionale capace di cambiare il mondo con i loro sogni, il suono di questo album si regge su un senso di malinconia generale e di nostalgia senza confini spaziali. Verrebbe da definirla “Elettronica del sublime”.

Andrea Sgobba

M83



Video

Inizio pagina