Migliora leggibilitàStampa
6 luglio 2015 ,

Nocturnal Depression

SPLEEN BLACK METAL

2015 - Avantgarde Music
[Uscita: 27/05/2015]

Francia

 

nocturnal depressionNon è sempre agevole individuare il confine tra lo strazio e la simulazione grottesca del dolore. Forse perché il confine è sempre mobile e ha a che fare più con la sensibilità di una intera comunità che con una inclinazione individuale. Spesso il confine è tanto mobile che viene varcato e spostato, in un continuo anguilleggiare del gusto, all'interno di una stessa composizione musicale. E questo è il racconto sintetico dell'estetica Black Metal degli ultimi 10 anni, estetica alla quale questo nuovo “Spleen Black Metal” dei francesi Nocturnal Depression non si sottrae. Vi è tuttavia una elegante modalità di non vincere il premio innovazione 2015, ed è questo il caso. Eleganti e ben incastonate, nel senso di clausura generale, le melodie e la linea vocale; ben incardinati riff di chitarra nel notevole intreccio sonoro; ottima la registrazione delle batteria con una cassa incombente e gonfia di disperazione che si accompagna a un rullante affilato chiamato a sagomare il tempo. C'è tutta una speciale inclinazione per la disperazione in questo elogio, rintracciabile sin dal titolo, del demone meridiano; una inclinazione che è anche spericolata esposizione al kitsch sempre incombente. 

 

Le tarantelle saltellanti su un abisso ridicolo di Acédie sono lì a dimostrare quanto scivoloso sia il greppo che dall'epico scende verso l'osceno schernimento. Notevoli d’altra parte - sia dal lato dell’epico che del grottesco – i riferimenti dei francesi Nocturnal maxresdefaultDepression ai connazionali Elend rintracciabili in sommo grado nella notturnissima Spleen Black Metal che non si limita a concedere il proprio titolo all’album; al contrario allude chiaramente ad una poetica decadente adattata al crepuscolo dei tempi (moderni). Il resto dell’album, anche senza voler sottilizzare sulla dubbia portata poetica di soluzioni linguistiche paradossali (Remords Posthume), è sicuramente sopra la media della produzione seriale groupe2189Black Metal con una menzione speciale per Méditation grisâtre con la quale la band francese sperimenta l’introduzione di elementi post-rock nelle cadenze tipicamente Doom. E che ci trovassimo davanti ad una produzione artistica sopra la media non v’erano dubbi già prima dell’ascolto, considerata l’egida e l’investimento della mirabile Avantgarde Music sul progetto artistico Nocturnal Depression. Tuttavia proprio per questa ragione forse era lecito aspettarsi qualcosa di meno a buon mercato.

Voto: 6/10
Luca Gori

Audio

Inizio pagina