Migliora leggibilitàStampa
2 maggio 2019 , ,

Hoia

SCAVENGER

2019 - Glass Onyon PR
[Uscita: 19/04/2019]

India    

 

HOIA CoverNostalgie, ansie, aspettative. Emozioni semplici, storie semplici. Semplice sopravvivenza quotidiana. Appaiono sottilmente allacciate tra loro le trame narrative di "Scavenger", album d'esordio del virtuoso Prateek Rajagopal. Già colonna portante di formazioni quali Reptilian Death e The Minerva Conduct, con alle spalle due EP a nome Hoia, l'artista indiano originario di Mumbai confeziona un lavoro inedito di (soli ?) trentatré minuti in cui prende le distanze dal suo usuale modus operandi compositivo (prevalentemente ancorato a stilemi dark-metal) ed imbastisce una proposta dal taglio sperimentale che oscilla tra sonorità industrial ed intuizioni prog. Rajagopal si cala con risultati apprezzabili nel ruolo del vocalist di turno godendo dell'apporto (fondamentale) di due session men del calibro di Colin Edwin (già bassista di PorcupineTree Twinscapes) e del talentuoso batterista polacco Wojtek Deregowski.

 

hoia Prateek RajagopalUn fondamentale contributo in termini di abilità ed improvvisazione quello offerto dal duo di musicisti che ben si combina al persuasivo songwriting (due sono stati gli anni di gestazione del progetto) ed alla rinomata tecnica del chitarrista indiano dando corpo ad una proposta dalle sonorità attuali e di grande presa. Part II e Write Across si rivelano i passaggi più rappresentativi di un album interessante che Rajagopal auspica di riuscire a far conoscere ben presto con un tour promozionale. In attesa che ciò avvenga e di poter apprezzare le gesta live di questa ragguardevole triade multietnica non resta che godersi l'ascolto di "Scavenger". Come primo approccio è da ritenersi decisamente sufficiente. 

 

Voto: 7/10
Alessandro Freschi

Audio

Video

Inizio pagina