Migliora leggibilitàStampa
5 aprile 2012 , ,

Silver Rocket

OLD FASHIONED

2011 - Mexican Standoff Records
[Uscita: 24/12/2011]

silver-rocket-old-fashioned# Consigliato da DISTORSIONI

Ormai è sempre più  difficile per il recensore orientarsi nel mare magnum delle uscite discografiche, specie italiane: escono moltissimi dischi e spesso sono degni di ascolto. Prendiamo questo “Old fashioned” prima uscita degli emiliani Silver Rocket. È un buon disco rock, senza pretese di cambiare il mondo ma che si ascolta assolutamente volentieri. Chitarre distorte e voce registrata con effetti, giri di basso potenti e batteria molto presente, con patterns ritmici semplici ma efficaci, giocati molto sui tamburi. Le atmosfere sono oscure ma non opprimenti. Abbiamo il garage (The getaway), melodico, distorto e con chitarre incalzanti. La psichedelia attualizzata alla Black Angels (The worst is yet to come). La ballata punk che diventa beat incalzante (Saturate). Indifferent rimanda alla new wave più tagliente, voce catatonica e chitarre aspre, ma sempre intrisa di psichedelia.

 

Ci sono anche ballate a tempo di valzer, ma non preoccupatevi, niente di stucchevole, la musica dei Silver Rocket è sempre molto potente. Quando poi partono le chitarre col wah wah l'appassionato del garage non può che essere felice. Su Static aleggia persino l'ombra dei Cramps.  Una sola cover, That's life, dal repertorio di Frank Sinatra! Retromania? Non direi. Il gruppo non si limita a riprendere pedissequamente stilemi musicali del passato, ma li rielabora in una fusione che, pur mantenendo alcuni tratti tipici dei generi si stempera in una musica efficace che non può essere liquidata come mero revivalismo. Il gioco del “l'hanno già fatto i...” ormai sono trent'anni che si può  applicare a qualsiasi gruppo e volendo si può andare indietro fino a Bach. Quindi tanto vale immergersi nell'underground e cercare proposte che suonano nonostante tutto fresche e godibili. I Silver Rocket sono una di queste. Poi, pur senza voler essere autarchici a tutti i costi, è giusto dare una chance ai gruppi nostrani. Quindi cliccate all'indirizzo qui sotto e prendete il disco, così aumentiamo anche il PIL! Il gruppo è composto da Bruno C. voce e basso, Ummer Freguia chitarre e Nicola Zivago, batteria e autore del concept grafico. Per gli appassionati all'interno c'è anche la ricetta del cocktail “Old fashioned”. 

Alfredo Sgarlato

Audio

Inizio pagina