Migliora leggibilitàStampa
29 maggio 2012 ,

Gunn-Truscinski Duo

OCEAN PARKWAY

2012 - Three Lobed Recordings
[Uscita: 20/03/2012]

GUNN TRUSCINSKI DUO   Three lobed recordingsSteve Gunn e John Touscinski, chi saranno mai vi starete chiedendo? Il primo è uno dei migliori, o perlomeno è considerato tale, virtuosi dell'elettrica in giro per gli states, l'altro è un percussionista visto in azione con gli sconosciuti, almeno da noi XO4 e GHQ. I due lavorano assieme da circa sette anni nei quali ci hanno donato però soltanto due lavori, "Sand City" del 2010, splendido esordio e quest'ultimo lavoro a nome  "Ocean Parkway", uscito per l'interessante label Three lobed recordings.  Il loro suono, completamente strumentale è formata da lunghi raga chitarristici, accompagnati dal tappeto percussivo di Touscinski. Lo stile e la capacità improvvisativa della sei corde di Steve Gunn e del suo degno compagno di avventura mi hanno ricordato un altro magnifico duo in azione nei settanta in terra d'Inghilterra, quello formato da Andy Clark e Mick Hutchinson che forse i lettori più attenti ricorderanno.

 

Quattro dischi magnifici al loro attivo oltre ad una partecipazione alla prima line-up dei Sam Gopal, ma non è di loro che vi devo parlare in questa sede. "Ocean Parkway"  va subito detto non è disco per tutti i palati, ancorché la sua breve durata di poco superiore alla mezz'ora di durata può servire ad avvicinarlo al pubblico più diffidente. Cinque composizioni, di cui la title track Ocean Parkway supera i 10 minuti, con superbe scale chitarristiche di Gunn davvero un maestro dello strumento, all'altezza di altri funamboli dell'era sixties, talenti in erba quali erano agli esordi i sedicenni Randy California (Spirit) e Eric Johnson dei Mariani. Fantastiche pure Banh mi ringtones e County fair getaway, dead-iana a tratti, mentre l'orientaleggiante Don't lean on door  scomoda i Kaleidoscope leggendari di Taxim (1968). Un disco unico e sorprendente, un' altra perla incontaminata assolutamente fuori dal tempo e da qualsiasi classificazione.

 

Ricardo Martillos

Video

Inizio pagina