Migliora leggibilitàStampa
13 aprile 2012 ,

The School

NEVER THOUGHT I’D SEE THE DAY- EP

2012 - Elephant Records
[Uscita: 26/03/2012]

The School – Never thought I’s see the day (Elephant Records  Esce per Elephant l’EP  "Never thought I’d see the day”  dei gallesi The School, band che avevo avuto modo di vedere live tre anni fa in occasione di un loro mini-tour in casa nostra, e che già allora mi impressionò positivamente. Il disco, apripista del nuovo lavoro previsto per Maggio, "Reading Too Much Into Things Like Everything"  e seguito del brillante disco d’esordio di due anni fa, "Loveless unbeliever"  mantiene le aspettative di un gruppo che, sul versante indie-pop di stampo  girlie bands sixties con venature Northern Soul Beat, si candida molto seriamente al podio occupato ora da Belle & Sebastian e Camera Obscura. Le sensazioni pop retro del collettivo di Cardiff guidato da Elizabeth Hunt ritornano così con un effervescente lavoro di quattro tracce (poco più di dieci minuti), a ricordarci di come una canzone pop possa essere semplice espressione di positività e gioia di vivere.

 

L’iniziale e ritmata title track tra la voce di Liz, l’organo saltellante e l’handclap ti porta a non capire bene a cosa stare dietro per tutta la durata del brano, mentre  Where Does Your Heart Belong,  che ti ammalia con la sua dolcissima tromba  e farà parte insieme alla canzone di apertura del nuovo disco, sembra uscita da un polveroso archivio Motown, così come  le due cover, When He Kissed Me di Johnatan Richman (e quì, i toni alla B&S si sentono parecchio) e I Wouldn’t Know What To Do degli Honeydrips mantengono l’attenzione sulla delicata voce di Liz e sulle armonie che il gruppo riesce a  creare. Le atmosfere e le tematiche sono sempre quelle care all’indie-pop da cameretta, amori giovanili, introversione venata di tristezza in splendide giornate di sole ma con un tocco decisamente vivace. La band  ha sempre avuto un approccio all’insegna del divertimento proprio e di chi li ascolta ed è questo che vi aspetta sin  da quando premete play sul vostro lettore (a meno che non entriate in possesso della limited edition in vinile bianco). Se queste sono le premesse, il nuovo lavoro in uscita il 14 Maggio si  preannuncia davvero notevole per una delle pop band sconosciute ai più, ma anche più interessanti dell’ultimo decennio; se non avete avuto ancora modo di ascoltare nulla vi consiglio di porre rimedio al più presto:  sono sicuro che di questo gruppo vi innamorerete subito.

 

Ubaldo Tarantino

Video

Inizio pagina