Migliora leggibilitàStampa

Black Mills

LOOK

2018 - Verve
[Uscita: 30/11/2018 ]

Stati Uniti   #consigliatodadistorsioni     

 

Blake Mills LOOKInquadriamo il personaggio: un Grammy per la produzione di “Sound & Color”, nominato due volte come produttore dell’anno, collaborazioni con Jackson Browne, Fiona Apple, Norah Jones, Lana Del Rey. Blake Mills è anche un compositore raffinato e geniale, chitarrista e cantautore. Ma con un’idea precisissima di musica, anzi un mondo personale e fortemente autoriale ispirato dalle sue chitarre, dal suo universo interiore che lo porta ad esplorare, tramite la sua musica da camera, sonorità inedite e latitudini emotive sconosciute. “Look”, il suo ultimo lavoro è un capolavoro. Questa volta tocca ai sintetizzatori vintage per chitarre fare da tramite fra l’interiorità di Mills e il suo pubblico, per un dialogo tutto fondato sulla musica improvvisata ed esplorativa. Un incredibile mix tra Pink Floyd e Steven Price: una immanenza che sembra sempre in procinto di esplodere in luce, e si risolve in partiture ariose e mai banali, sempre sul filo dell’emozione.

Blake Mills officialLook” è magia di suoni e atmosfere che attraversa tutte le tracce, nominate simbolicamente e sinteticamente con un numero (One, Two, Three...):un’opera che inizia con un punto esclamativo, il silenzio interrotto da un campanello. Per quasi otto minuti, One indugia fra gli estremi oscillando tra forza emotiva e forza musicale, con chitarre aeree che sfumano sullo sfondo, inserendosi da qualche parte fra Sigur Ròs e Arvo Pàrt, come un’intersezione fra sound design, musica da camera e post-rock. Ma al di là di ogni eco, il lavoro è un mondo a sé stante: cinque segmenti ipnotici, con Mills che sperimenta tra gli anni ’70 e i synth, modificando  all’infinito l’input di base. Un patchwork incredibilmente coerente, bellissimo, coerente, legato da un filo morbido di emozione e tensione. 

 

Voto: 9/10
Gianlorenzo Franzì

Video

Inizio pagina