Migliora leggibilitàStampa
30 dicembre 2016 ,

His Clancyness

ISOLATION CULTURE

2016 - Tannen-Maple Death Records
[Uscita: 14/10/2016]

Canada-Italia    #consigliatodadistorsioni

 

hisA tre anni dal precedente “Vicious” torna His Clancyness, la band sotto il cui nome si nasconde Jonathan Clancy, cantante/chitarrista canadese ormai da qualche anno trapiantato a Bologna e già leader degli A Classic Education, band che che aveva ricevuto ottimi commenti negli USA. Il gruppo ora è stabilmente composto anche da Jacopo Borazzo (Disco Drive), Giulia Mazza (A Classic Education) e Nico Pasquini (Buzz Aldrin, Stromboli). Il nuovo lavoro "Isolation Culture", registrato e prodotto da Matthew Johnson ai Suburban Home Studio di Leeds e Stu Matthews (già collaboratore dei Portishead) agli Invada Studio di Bristol di proprietà della stessa band, si muove su territori dream pop con ampi rimandi alle sonorità new wave anni ’80 e certa psichedelia più onirica. His Clancyness si confermano, ad oggi, probabilmente la band indie (anche) italiana con maggior attitudine all’esportazione, per il cantato in inglese e per la capacità di creare ambientazioni che all’estero hanno un notevole riscontro.

his1Dodici brani che sin dall'iniziale Uranium proiettano in atmosfere in bilico tra l'onirico e l’angoscia, inframezzate da ballate (Watch me fall, Calm reaction) o da microsongs straniate (Isolate me e Cuuulture): il tutto sembra provenire da universi lontani. Nel complesso un ottimo lavoro che conferma la raggiunta maturità sonora e stilistica di Clancy.

Voto: 7/10
Ubaldo Tarantino

Audio

Video

Inizio pagina