Migliora leggibilitàStampa
6 aprile 2016 , ,

Inwolves

INVOLVES

2016 - Consouling Sounds
[Uscita: 25/03/2016]

#consigliatodadistorsioni     

 

involves coverIl secondo album dei temibili Inwolves, “Involves”, licenziato dalla meritoria etichetta Consouling Sounds, dopo il pregnante esordio di “Air +” del 2014, conferma la vena creativa, immersa in nebbie sensoriali dalla colorazione nero-violacea, della band guidata dalla batterista di origine belga Karen Willems (già con Yuko, Zita Swoon Group, Cycle…). Al fianco della menade sopracitata, Jürgen De Blonde alla chitarra e Ward Dupan ai sintetizzatori.

Musica oscura, figliata nelle regioni avernali della disperazione umana, fiore del male baudelairiano cresciuto nella terra di mezzo del dark-industrial più catatonico nell’atto di collidere con atmosfere di pretta ascendenza cosmica (Ash Ra Tempel, Tangerine Dream, in primis). Partendo dall’iniziale ingresso nel Maelstrom della funerea I Va Va Vimedoom, il clima sonoro è venato già di nero, con percussioni e tastiere elettroniche virate in coordinate d’abisso, sebbene non manchino, invero, in virtù di profonde note di piano, gli squarci di quiete. 

 

Minimal è un techno-dark di pregevole fattura, con tappeti di tastiere intersecati dal ritmo pulsante della batteria. La chitarra fa da contrappunto al battito percussivo di Karen, prima di far posto alla tastiera modulata in tono di acida tirata, in Vladimir. Un’aria di valzer in involves fotochiave industriale, con venefiche rasoiate di chitarra, è rappresentata dalla superba Strange Waltz.  

Intown rammenta, in modo sospetto, atmosfere prossime ai lavori del periodo di mezzo dei Tangerine Dream, con un tocco di pop forse troppo scontato e prevedibile. Tastiere in modulazione gotica s’innalzano come cattedrali d’aria, evocando memorie degne di una Ann Radcliff, nella splendida trama di Dirty Monks, mentre, a far da epilogo a un album d’intrigante fascino, irrompe la lunga cavalcata siderale nei paramenti sonori del viola e del nero di Be Kind. 

Voto: 7.5/10
Rocco Sapuppo

Audio

Inizio pagina