Migliora leggibilitàStampa
5 febbraio 2012

Knives Out

HERE AGAIN

2012 - Next Punk Records - Indie Box
[Uscita: 01/10/2011]

Fattisi  le ossa su  e giu’ per i palchi europei  a fianco di gentaglia del calibro, tra gli altri, di Agent Orange,  Exploited  e Sham 69 i nostri  5 punk  rockers  svizzeri  danno alle stampe il loro disco d’esordio. Fin dalle prime note si respira un’aria punk  stradaiola  energica e frizzante  con un buon gusto della melodia. Il disco si snoda in 12 tracce sporche e aggressive al punto giusto, un rock’n’roll  caldo sparato a mille con spruzzatine hardcore ed  oi . Tra le mie preferite segnalo  I  die tonight,  r’n’r punk sudicio con un intro alla Ac/dc,  Wait  pezzo di punk melodico con coretti  oi  da sballo e United  We Stand  dove melodia e ruvidezza si incontrano per un abbraccio  letale. Knives Out dichiarano un amore smisurato per  U.S. Bomb,  Rancid,  Social Distortions,  Anti Flag, e si sente, sparso qua e là per tutto il disco. Io aggiungerei  i nostrani  Thee  STP che anche senza volerlo  la nostra band di Lugano mi ha ricordato. Quindi se siete dei fans delle suddette bands e cercate una valida alternativa per riscaldarvi  le ossa in queste fredde giornate non abbiate paura,   i Knives Out con “Here Again” sono la  band che aspettavate. Intendiamoci, niente di nuovo sotto il sole ma d’altronde e’ questo  quello che vogliamo,  un punk rock senza tanti fronzoli e suonato a gambe divaricate con le chitarre ad altezza ginocchia.

 

Marco Colasanti
Inizio pagina