Migliora leggibilitàStampa
12 maggio 2012 ,

Mirrorring

FOREIGN BODY

2012 - Kranky/Goodfellas
[Uscita: 19/03/2012]

Mirrorring:  FOREIGN BODY # Consigliato da DISTORSIONI

 

Mirroring è il moniker di Liz Harris e Jesy Fortino meglio note rispettivamente come Grouper e Tiny Vipers. Grouper è una artista nota per le sue sonorità elettroniche cupe ed oscure mentre Tiny Vipers è una cantautrice folk nota per le sue sonorità più acustiche e intimiste. “Foreign Body” è la prima loro collaborazione. Sono certamente tanti gli elementi che accomunano le due artiste del nord-ovest del Pacifico, primi tra tutti una predisposizione per le sonorità introspettive. Ma sono anche molti gli elementi che le dividono: Jesy sembra prediligere i suoni del corpo laddove Liz sembra invece evocare una realtà più incorporea e per certi versi più artificiale. “Foreign Body” si presenta quindi come un luogo di incontro, in cui la voce, la chitarra acustica e l’elettronica cercano di raggiungere un equilibrio molto delicato e ricercato, che nella seconda parte dell’album raggiunge forme suggestive decisamente convincenti.

 

L’album prende avvio con la sognante ed eterea Fell Sound in cui la bella voce di Jesy è avvolta e trasfigurata dall’elettronica onirica di Liz. Silent From Above segue i canoni folk mentre Cliffs si inerpica lungo percorsi rischiosi ed oscuri che nel finale si caricano di mistero. Analogamente Drowning the Call si sviluppa lungo i percorsi malinconici indefiniti ma decisamente suggestivi. Gli ultimi brani Mine e Mirror of our Sleeping sono caratterizzati da forme più sperimentali e criptiche, quasi una invocazione. Il titolo dell’album “Foreign Body” ('corpo estraneo') sembra rimandare all’idea della separazione tra i corpi in una visione misteriosa che esplora in profondità l’interiorità femminile. In definitiva, un lavoro suggestivo e convincente.

Felice Marotta

Video

Inizio pagina