Migliora leggibilitàStampa
3 febbraio 2017 ,

My Trippin’ Mojo

EDDA’S GARDEN

2016 - Resistant Mindz-Willwork4funk
[Uscita: 4/11/2016]

Germania  

 

Verrebbe da dire che se persino i tedeschi si mettono a fare il funk e il soul, allora il boom del genere è una realtà consolidata. Sono infatti tutti tedeschi i sei membri della band, originaria della fredda Lipsia, città in cui l’album è stato registrato completamente in analogico, con un vecchio registratore a bobine Tascam a 12 piste e con microfoni d’epoca presso lo studio Wood&Mind, ben fornito di materiale del genere. Il suono che ne viene fuori è un salto indietro, a cavallo tra la fine degli anni ’60 e i primi ’70, certificato dalla chitarra wah-wah e dalle sezioni dei fiati, sax e tromba o flicorno, e corroborato dalla voce calda di Sabrina Bornmann, che si occupa anche della stesura dei testi.

 

my-trippenUn risultato lusinghiero, in effetti, che ci consegna un album godibile, nel solco di quel soul revival al quale si richiamava la compianta Sharon Jones, decisamente maturo per essere un’opera prima. La band funkeggia con precisione teutonica, a dispetto della giovane età dei componenti, ma l’atmosfera è tutto meno che mitteleuropea, anche se la Bornmann ha un modo di cantare che ricorda più voci “bianche”, alla Julie Driscoll, per citarne una, piuttosto che vocalist di colore. In ogni caso, un lavoro di qualità che cattura sin dal primo contatto.

Voto: 7/10
Luca Sanna

Audio

Video

Inizio pagina