Migliora leggibilitàStampa
23 marzo 2018 ,

Rigolò

TORNADO

2018 - Antrotopia
[Uscita: 16/02/2018]

Quarto album per la band ravennate che ne testimonia la crescita artistica che la colloca fra le migliori realtà di un indie italiano che non guarda tanto alla ristretta dimensione nazionale, ma che ha legittime aspirazioni ad allargare il proprio orizzonte su dimensione internazionale. Lo testimonia in parte sia la scelta di cantare in inglese, sia quella di affidare il mastering a Brian Deck, uno che ha lavorato con Iron & Wine, Califone, Modest Mouse, mentre Mattia Coletti si è occupato della produzione e della registrazione.

 

Ma veniamo alla musica di questo "Tornado" che ruota innanzitutto intorno alla coppia, anche nella vita, formata da Andrea Carelli (voce, chitarre, tastiere) e Jenny Burnazzi (voce e violoncello), entrambi già nei Comaneci, ed è la sintonia, la chimica risultante dal loro incontro a donare al disco quella sensazione di magia e meraviglia che coglie l'ascoltatore. Il perfetto intreccio delle due voci calibra l'alternanza di atmosfre malinconiche e serene, con perfino qualche sprazzo di solarità (Happyness), mentre il violoncello della Burnazzi dispensa emozioni colorando i brani  di tinte crepuscolari, di nostalgia, di intimità donando ai brani un andamento classicheggiante (la bellissima Mexico) che, unito alla tensione drammatica delle chitarre, evoca nelle canzoni di "Tornado" un complesso di sensazioni ed emozioni varie e contraddittorie, così come varia e contraddittoria è l'esistenza.

 

Nel disco troveremo la leggerezza pop solare dei Belle & Sebastian, la malinconia e la qualità delle melodie dei Sodastream, la geometrica fisicità del post rock, la rarefatta e metafisica psichedelia dei Giardini di Mirò, l'intimità e complicità di altre band basate sull'affinità di coppia come Rue Royale o Galaxie 500 e soprattutto otto canzoni, poco più di mezz'ora di musica in totale, ma tutte da godere, un distillato di pop genuino e ispirato, suonato con arrangiamenti azzeccatissimi e mai banali.

Voto: 7,5/10
Ignazio Gulotta

Social      Official     


Audio

Video

Inizio pagina