Migliora leggibilitàStampa
31 gennaio 2015

La Nuova Raccomandata con Ricevuta di Ritorno

LIVE IN ELBA

2015 - AMS Vinyl Magic/BTF
[Uscita: 30/01/2015]

 #Consigliato da Distorsioni    

 

RRR Cover Live in ElbaPittore rock. Semplificando potrebbe essere questa l'intestazione sul biglietto da visita di Luciano Regoli, artista a tutto tondo, dotato di una sconfinata passione per dipinti e canto. Questo perché se Regoli in passato ha sacrificato le sette note per concentrarsi solo ed esclusivamente su tavolozze e colori, il presente lo vede impegnato concretamente su entrambi i fronti. Dopo aver raccolto consensi ed apprezzamenti con la sua personale Ritorno alla pittura - tenutasi nell'ottobre scorso a Roma – adesso, a distanza di pochi mesi, viene distribuito un disco live registrato con la sua storica formazione rock, quella Raccomandata con Ricevuta di Ritorno (abbreviata per ovvia semplicità in RRR) con la quale era tornato sulle scene nel 2010, riprendendo un discorso musicale interrotto nel lontano 1972. Regoli è infatti l'eclettico vocalist e storico front-man di quella band che si rese artefice della realizzazione di uno di quei dischi-manifesto che contribuirono a tenere alto  il nome del prog made in Italy negli anni settanta. 

 

Il concept in questione si  intitolava “Per … un mondo di cristallo” e narrava l'angosciante rientro di una navicella spaziale su un pianeta Terra devastato da una catastrofe nucleare. Nonostante l'ottima impressione destata l'opera prima rimase anche purtroppo l'unica del gruppo dal nome chilometrico, determinandone un prematuro scioglimento. In seguito dopo la breve parentesi con i Samadhi – altro ottimo gruppo vissuto l'arco di un solo La-Nuova-RRR-al-Live-in-Elbaprogetto discografico – Luciano finì per ritirarsi tra le sue tele e soltanto cinque anni fa ha deciso di riportare alla luce il vecchio progetto. Avvalendosi della collaborazione del chitarrista Nanni Civitenga membro originario dei RRR e di altri amici musicisti dell'epoca - tra gli altri Walter Martino, figlio del maestro Bruno e batterista della prima formazione dei Goblin, e Roberto Gardin, bassista de Il Ritratto di Dorian Gray, prima formazione in cui Regoli aveva militato - sotto la sigla di La Nuova Raccomandata con Ricevuta di Ritorno è nato“Il pittore volante”,  un acclamato ritorno discografico che ha raccolti giudizi positivi da parte di critica e pubblico.

 

Nel dicembre 2013, la RRR ha partecipato, presso il Teatro Napoleonico dei Vigilanti di Porto Ferraio all'isola d'Elba, alla quinta edizione di “Il mio amico Jimi, concerto per Trick” iniziativa dedicata alla memoria di Pino Catanzaro, storico fonico e roadie. La line-up oltre agli storici Regoli e Civitenga ha visto la presenza di rinomati musicisti jazz-rock quali il percussionista Andy Bartolucci, il tastierista Maurizio Pariotti, il chitarrista Bruno Previtali, il2_Luciano-Regoli-RRR-2-claudiolodi_imagefullwide fiatista Alessandro Tomei e Cristiana Cioni ai cori.Live in Elba” rappresenta la testimonianza di quel concerto che ha visto Regoli e soci riproporre buona parte del proprio repertorio andando a ripescare anche titoli che non venivano eseguiti dal vivo da oltre quarant'anni. La scaletta del cd prevede infatti dopo i due brani di apertura, Il cambiamento e Il fuoco - estratti dal lavoro del 2010 - una sequenza di quattro tracce,  Sogni di cristallo, Il mondo cade su di me,  La spiaggia  e Su una rupe, provenienti dallo storico album del 1972. Una quinta traccia da  Per … un mondo di cristallo,  la tulliana Un palco di marionette  crea l'intermezzo tra le due apprezzabili cover della leggendaria Baby I'm gonna leave you dei Led Zeppelin e la psichedelica Fire  del Dio del fuoco infernale Arthur Brown.

 

La scelta dei brani che compongono la track list di Live in Elba risulta essere molto azzeccata, una sorta di ponte tra passato e futuro della band, apparendo decisamente piacevole all'ascolto. Le performance offerte dai vari musicisti risultano essere sempre all'altezza: è straordinario l'apporto offerto dai fiati di Alessandro Tomei, travolgente sax ne  Il cambiamento e sognante flauto nelle varie trame del concept d'esordio, anche se fondamentalmente è l'intero ensemble musicale che risulta girare a mille.la  L'interpretazione dello stesso Regoli non concede mai smagliature, finendo per alimentare inevitabili rimpianti per la sua eccessiva lontana dai palchi. Dopo aver ascoltato questo suo ultimo lavoro viene da chiedersi come mai artisti dal potenziale artistico esplosivo come Luciano Regoli in Italia continuino ad essere apprezzati solamente dal proprio seguito di nicchia. Eppure sono personaggi come lui che mancano al nostro panorama musicale. E non solo al prog.

 

NOTA : Solo sulla versione CD è presente la bonus track If six was nine di Hendrix, eseguita da Regoli durante 

Voto: 8/10
Alessandro Freschi

foto 3: Luciano Regoli

 

Facebook     Luciano Regoli     Su Distorsioni Blogspot  -    Guarda Il Cambiamento


Video

Inizio pagina