Migliora leggibilitàStampa
18 luglio 2012 ,

Spasulati

LA VIDA

2012 - MK Records
[Uscita: 24/04/2012]

Spasulati  Album: LA VIDA A distanza di tre anni tornano gli Spasulati con La Vida.  Il loro terzo album Kilometrando, oltre al gran successo di pubblico, gli è valso il premio MEI “Premio menzione speciale Amnesty”. Un successo che avrebbe potuto creare l’ansia da “album che segue”, ma il gruppo di Santa Sofia d’Epiro in questo quarto lavoro dimostra una maturità fuori del comune. Composta da quattro ragazzi ricchi solo di idee e di desiderio di comunicare quanto hanno dentro, la band nasce nel 1996 in una terra che abbonda di talenti e ispirazione, la Calabria, 'spasulati' significa appunto spiantati. Già nel 2001 i quattro stregano i presenti in piazza Duomo a Milano aprendo il concerto di Manu Chao. Nel 2009 arriva il premio MEI per il terzo album, in otto anni ne hanno fatto di strada gli “spiantati” di Santa Sofia tra collaborazioni eccellenti e concerti che sfiorano tutta Europa, oltre cento date in un anno.

 

 

Quasi un concept album “La Vida”, se si assume a concept la vita stessa con le sue molteplici sfumature. Gli Spasulati, che esprimono il loro particolare reggae sound in Arbereshe (l’albanese antico parlato nelle colonie di Albanesi del sud Italia), trovano in questo nuovo disco un’espressione a più voci che amalgama la loro scelta espressiva principale all’italiano, allo spagnolo e ancora all’inglese e al francese in un ensemble di suoni che si inseguono e si sfidano tra dub, ska, rock e naturalmente le loro radici raggae. A partire dalla title track è una doccia di freschezza e ottimismo ad accompagnare l’ascolto. La Vida da Adesso, se puoi a  Brucia a Waiting for my love descrive e inneggia alla vita con le sue mille sfumature e le immagini che evocano una sorta di ricerca della felicità e del non lasciarla scorrere senza assaporarla a pieno. Ma per alcune tracce non si può che apprezzare soltanto i suoni poiché manca la traduzione di una lingua non nota a tutti e che avrebbe ulteriormente arricchito questo lavoro. 

 

L’immagine di una farfalla scelta per la cover del disco è il simbolo della bellezza ma anche della delicatezza e della caducità dell’esistenza. A quasi tre mesi dalla sua pubblicazione La Vida” conferma la felice ispirazione che anima, è proprio il caso di parlare di anima, questa compagine reggae di casa nostra.

 

Marina Pinna

Video

Inizio pagina