Migliora leggibilitàStampa
29 marzo 2019 ,

Shandon

IL SEGRETO

2019 - IndieBox Music
[Uscita: 01/03/2019]

shandon_ilsegretoTornano più in forma che mai gli Shandon, il sestetto lombardo che da un ventennio rappresenta una delle certezze più solide dello ska-core “made in Italy”. Dopo lo scioglimento del 2004 e la reunion del 2012 la band capitanata dal chitarrista/cantante/compositore Olly Riva riporta in questo nuovo “Il  Segreto” tutta l’energia grazie a cui i tanti appassionati italiani del genere ne hanno fatto un punto di riferimento imprescindibile. Testi di tagliente critica della società contemporanea, ritmi che passano dalle chitarre in levare ai riff poderosi e un parterre di collaborazioni che pesca dalle migliori realtà dell’underground italico.

Dodici tracce tutte in italiano, godibili ma che fanno riflettere, a cominciare dall’apertura affidata al buon brano Chissenefrega, registrato con i Punkreas per passare ai raggi X la poco edificante abitudine diffusa di non prendere posizione su nulla, con gli immancabili fiati che troneggeranno in tutto lo sviluppo del disco. Altrettanto convincenti sono le successive Il Vuoto non Basta (una pop-punk ballad con Divi dei Ministri) e la travolgenteStampa Bambola, in compagnia di Eva Poles dei Prozac+. Suoni e temi prettamente punk compaiono anche in Sangue e Lava (con Seby dei Derozer), un pezzo incalzante sull’importanza di coltivare i propri sogni, nella title-track (con la collaborazione di Granchio dei Pay) e in Calavera (con Cacao Mental). Promossa la band lombarda anche quando si cimenta con un altro cavallo di battaglia: lo ska. Nazional Popolare è un brano fresco, allegro ma dal testo profondamente impegnato nel denunciare le profonde contraddizioni interne alla nostra società. Stesso dicasi di Boom, con Joe Perrino, che va a colpire nel vivo i traffici occulti delle organizzazioni criminali. I sei se la cavano bene anche nei brani registrati da soli: Uomo Nero è un brano che sguazza nel sound di Rancid e Green Day per prendere di mira i sentimenti xenofobi che serpeggiano nell’opinione pubblica contemporanea. Pollice in su anche per la conclusiva ballata acustica Il Meglio (un mood che gli Shandon avevano già sperimentato con successo in passato). Brani migliori del disco sono, però, l’ottimamente eseguito dub-reggae di Independence Day con KG Man e la travolgente Punk Rock Show (che richiama il famoso brano The Rock Show dei Blink 182 con dotte citazioni anche dei shandon_Clash), che si avvale della collaborazione di due guru del punk italiano come Andrea Rock (Andead) e Metius (STP). Energia travolgente, divertimento assicurato e tanto spazio per un po’ di sana riflessione sulle storture della società contemporanea: in questo “Il Segreto” c’è tutto quello che serve per un perfetto album ska-pop-punk. Olly Riva e i suoi Shandon ancora una volta centrano il bersaglio; il loro ritorno in grande stile è un toccasana per tutta la scena punk italiana.

 

 

Voto: 7/10
Riccardo Resta

Video

Inizio pagina