Migliora leggibilitàStampa
7 ottobre 2017 , ,

Le Furie

IL FUTURO E’ NELLA TESTA

2017 - Gelsomina-Audioglobe-A Buzz Supreme
[Uscita: 22/09/2017]

L'avevamo apprezzata nel 2012 quando la band, ancor giovanissima, si era guadagnata attenzioni e consensi grazie all'interessante esordio “Andrà tutto bene" registrato negli studi delle 'Officine Meccaniche' del maestro Mauro Pagani sotto la supervisione di Taketo Gohara. Adesso, dopo un intenso periodo di esibizioni live, partecipazioni a contest e ricercate collaborazioni (su tutte quella con Davide Auteliano, cantante dei Ministri) la formazione fiorentina de Le Furie - attualmente composta da Edoardo Florio Di Grazia (voce, chitarre e pianoforte), Giacomo Mottola (chitarra, vibrafono, marimba, voce), Irene Bavecchi (basso) e Theo Taddei (batteria e percussioni) - torna alla ribalta con il secondo capitolo discografico intitolato "Il futuro è nella testa".

 

Una generazione dalle prospettive incerte e alle prese con quesiti esistenziali, molto spesso, senza responso. Le ragioni mosse dal cuore - e non dal raziocinio - nel trovare la forza di vivere quel futuro possibile che già è ben presente nella testa. E' questo il trait d'union tra le dieci tracce de “Il futuro è nella testa”. Percorrendo la scaletta del disco, ci imbattiamo infatti in cronache di realtà quotidiana che raccontano di desolanti precarietà (Camerieri), redenzioni individuali (Questo nostro continente), ingannevoli dottrine mediatiche (Cucine finte e telefilm), popolarità effimere (Artisti da Fast Food) e dell'inesorabilità del tempo che avanza (Se non avessimo più tempo). Tutto ciò riuscendo a mantenere un'apprezzabile dose di sagace autoironia (Siamo messi male) e senza dimenticare la semplicità del sentimento (Il mare) soprattutto quando animato dalla vertigine dell'ingenuità (Caterina).

 

Il rendiconto artistico di un lustro vissuto intensamente si condensa inequivocabilmente tra le tessiture de “Il futuro è nella testa”, palesando la crescita - non solo anagrafica - di un abile manipolo di musicisti che, dopo essersi preso tutto il tempo ritenuto necessario, ci consegna una proposta dai contenuti ambiziosi, ardentemente vissuti, musicalmente caratterizzata da un cantautorato garbatamente avvolto da vibranti energie alt-rock e modulate ballad. Le Furie dimostrano di possedere creatività e buona personalità. E un gemmeo futuro a portata di mano. 

 

Voto: 7/10
Alessandro Freschi

Social   


Audio

Video

Inizio pagina