Migliora leggibilitàStampa
11 dicembre 2016 ,

Amerigo Verardi

HIPPIE DIXIT

2016 - The Prisoner Records-2 CD
[Uscita: 16/12/2016]

#consigliatodadistorsioni

 

image_4424"Hippie Dixit", nuovo doppio CD di Amerigo Verardi ridefinisce la sua poetica e il suo suono dopo anni di militanza nella scena musicale indipendente (Allison Run). “Ho realizzato questo disco -dice il musicista brindisino- soprattutto perché possa essere da stimolo alla voglia e alla gioia di ritrovarsi. Ritrovarsi nella storia, nella magia dei luoghi geografici e dei luoghi dell'anima, alla ricerca di uno spirito unificatore, uno spirito che possa anche restituirci, oltre al senso più semplice delle cose, anche un po' di pace. Un percorso di ricerca che parte inevitabilmente dalla presa di coscienza di sé e dalla realtà sensibile, per cercare di approdare poi ad una nuova alba di consapevolezza”.

Non siamo più di fronte a un album di rock psichedelico, il terreno in cui Verardi eccelle. ma a un'altra cosa, molto ambiziosa e non sempre riuscita. Lo stacco con i dischi del duo Verardi/Ancona è netto. Dei quattordici brani che compongono il doppio cd soltanto due viaggiano intorno ai tre minuti: A piedi nudi (2,38) e Innocenza (3,29). Il primo, L'Uomo di verardiTangeri, dura ben 14,10. La forma/canzone non esiste più e ha lasciato il posto a una nebulosa dai contorni un po' confusi. Nonostante questo e nonostante ci sia una piccola schiera di musicisti amici Hippie Dixit appartiene soltanto ad Amerigo Verardi (nella foto a destra). Possiamo immaginare la sua soddisfazione nel veder realizzato un progetto tanto ambizioso e complesso. In questa sede non ci resta altro che unirci al coro degli estimatori di questo straordinario personaggio. Non è un caso se accanto al suo vengano citati i nomi di Julian Cope e di Robyn Hitchcock, artisti che hanno sempre combattuto per affermare la propria libertà creativa. 

 

Voto: 7/10
Giancarlo Susanna

Video

Inizio pagina